Sorrento, Marco Fiorentino a Ivan Gargiulo: “…La politica degli struzzi…”

Stampa
Marco Fiorentino

Marco Fiorentino

SORRENTO – Si vivacizza il dibattito politico sorrentino all’indomani delle esternazioni di Ivan Gargiulo, segretario cittadino PD, che ha espresso critiche all’indirizzo del capogruppo di opposizione Marco Fiorentino sulla storia del “percorso meccanizzato” e la nomina in giunta del tecnico Franco Parlato. Un intervento cui a 24 ore di distanza ha replicato Fiorentino con un comunicato stampa intitolato “La politica degli struzzi e gli struzzi della politica“. Ecco il testo integrale:

Ivan Gargiulo

Ivan Gargiulo

MARCO FIORENTINO: “Le recenti esternazioni del segretario del PD avv.to Ivan Gargiulo, a proposito della questione scala mobile, mi hanno fatto ritornare alla mente un mio manifesto. Di tempo ne è passato. Anni ed anni sono trascorsi e i giovani di certo non lo ricorderanno o forse neppure l’avranno letto. Il titolo: la politica degli struzzi e gli struzzi della politica.
Il tenore goliardico proponeva la rappresentazione di condotte politiche mutuate dai comportamenti degli struzzi. Si i bipedi con le ali.
Il PD, o meglio il suo segretario, con le manifestate esternazioni, mi ha fatto ritornare alla mente quei bipedi con le ali ed i loro apparentemente goffi comportamenti.
La ragione?!?
Ha sollecitato ripetuti pensieri, ma non ha spiegato ad oggi quale iniziativa, dall’ormai lontano dicembre 2017, ha assunto il suo partito nelle competenti sedi.
Insomma rivolgere o sollecitare pensieri, o ancora generare pettegolezzi, è un atteggiamento che può anche avere un senso politico, sempre che non incontri però il limite della incomprensibilità dell’obiettivo che i sollecitati pensieri e generati pettegolezzi si propongono.

Non è sufficiente pensare o sollecitare pensieri poi se i nascondono comportamenti omissivi. Così si finisce per fare come gli struzzi: nascondere la testa nella terra pensando di non essere scoperti.
Non è mia intenzione polemizzare con il PD, nè con bipedi con o senza ali della politica, ma non posso non ricordare che in politica è importante quello che si sostiene ma ciò che conta è quello che si fa.
Se non mi sbaglio dal dicembre 2017, alcuna iniziativa amministrativa a fronte dei ritardi omissivi degli uffici comunali, è stata assunta dal PD in consiglio comunale a proposito della questione scala mobile.
E allora a cosa si pensa? Quali pensieri si sollecitano!
Sempre e solo quelli che interessano i comportamenti degli altri? No così non va bene, né è giusto. Si cominci a pensare anche ai propri prima di proferir parole.
Il PD, oltretutto, è completamente assente su altri temi caldi della politica e dell’amministrazione sorrentina.
Solo omissioni?!? No immagino stia pensando, come sollecitare gli altri a pensare. Bah”.