Sorrento, manifestazione pubblica a difesa del Centro di Igiene Mentale

Stampa

igiene-mentaleSORRENTO – E’ trasversale, politicamente parlando, il sostegno agli assistiti ricoverati nel Centro di Igiene Mentale di Sorrento, ai pazienti e ai loro familiari che hanno ingaggiato un braccio di ferro con l’Asl e con il Comune di Sorrento per scongiurare l’annunciata chiusura del Centro. Giovedi 15 febbraio 2018, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, una delegazione delle famiglie presiederà la Piazza Tasso a Sorrento all’angolo Bar Sirenuse in segno di protesta contro la dichiarata chiusura del Centro prevista per il 1 marzo 2018 – spiega Rosario Fiorentino – La manifestazione di protesta simbolica si terrà in stretto silenzio e senza altoparlanti stante la cerimonia religiosa che si terrà in contemporanea.

Verrà solo esposto uno striscione di 4metri per 1 con su scritto: no alla chiusura del Centro di Igiene Mentale di Sorrento”. Anche Casapound ha annunciato iniziative pubbliche a difesa del Centro e dei Pazienti. Ad annunciarlo Tommaso Guarracino e Alessandro Esposito candidati alla Camera e al Senato per il Movimento impegnato in numerose iniziative a sfondo sociale e a tutela dei più deboli. (Red. PinP)