Fabrizio d’Esposito inviato a Napoli per “Il Fatto Quotidiano”: “Napoli svelata”

Stampa
fabr

fabr

Su “Il Fatto Quotidiano” oggi in edicola Fabrizio d’Esposito ci racconta la “Napoli Svelata” durante il suo tuour partenopeo che l’ha portato a svolgere un’opera di riequilibrio culturale, ancor prima che sociale e mediatico, sulla nuova Napoli che stenta ad emergere sulle cronache nazionali tutte proiettate a disegnare un quadro poco veritiero, anzi inveritiero di quello che sono oggi Napoli e la nepoletanità.

Fabrizio d'Esposito

Fabrizio d’Esposito

Fabrizio indossa i panni del turistica che scende nel ventre della città e rimane incantado da contesti e suggestioni che ci racconta attraverso le parole e le analisi di chi Napoli la conosce e la vive e ne riconosce la novità, quella però negata col solo obiettivo di mortificare l’opera del sindaco Luigi de Magistris!

La vera Napoli questi media pregiudizievolmente contro non ce la raccontan mai, lasciando prevalere quell’immagine gomorroide che tanto fa comodo alla narrazione politica degli sconfitti dal Sindaco arancione e dai Napoletani intraprendenti. E poi c’è la coscienza e la consapevolezza civica di Mamma Iavarone la cui testimonianza atipica sul figlio Arturo trafitto da 22 coltellate è diventata un problema per la comunità politica…e non solo per essa! Per finire al Napoli, quello del calcio giocato che da trent’anni aspetta di ritornare in strada a innalzare il tricolore, ma con un’enfasi diversa da quella dei temi del Pibe!. Il viaggio di d’Esposito a Napoli rende giustizia alla città perchè consente di guardare oltre i luoghi comuni di chi Napoli e la napoletanità l’invidia e per questo la rinnega!