Sant’Agnello, Sagristani pronto per il 4° mandato…con un occhio a Roma e l’altro alla Regione

Stampa
Piergiorgio Sagristani foto©ViC

Piergiorgio Sagristani

Piergiorgio Sagristani, sindaco di Sant’Agnello prossimo a concludere il terzo mandato, da mesi sta lavorando alla messa a punto della squadra che con lui si candiderà nella primavera 2018 per il rinnovo del consiglio comunale. Si tratterebbe del 4° mandato da sindaco, una carriera che in fondo suscita un pizzico d’invidia nei colleghi, di ieri e di oggi, sempre interessati a scoprire il segreto di una longevità politico-amministrativa senza eguali e che fanno di lui un protagonista assoluto della politica santanellese e peninsulare. Il Sindaco trascorre nel suo ufficio al Comune la vigilia di ferragosto per mettere a punto l’agenda degli impegni dei prossimi giorni, anzi delle prossime settimane post feriali visto che, tra quindici giorni, è settembre cioè il momento di chiudere il cerchio su certi ragionamenti non solo amministrativi, ma soprattutto politico-elettorali.

Sagristani e Longobardi

Sagristani e Longobardi

Anche perchè, e lo conferma lo stesso Sindaco, resta aperta l’ipotesi di una sua candidatura al Parlamento per la quale da mesi sta lavorando in attesa di conoscere quale sarà la legge elettorale con cui si andrà alle urne. Dopo l’esperienza con DeMa, il Movimento di Luigi de Magistris (che l’ha visto schierarsi da solo sul fronte del NO al referendum costituzionale), alla fine ha deciso di aderire al Movimento “Sviluppo e Territorio” dell’On. Alfonso Longobardi, longa manus del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca con cui ormai Sagristani ha instaurato un rapporto diretto. Il Sindaco spiega: “E’ molto importante aver fatto questo passo, è superfluo spiegarlo! Per quanto riguarda gli uscenti sono stato chiaro con la mia maggioranza: a chi intende ricandidarsi ho dato il tempo sufficiente per rifletterci e per decidere perchè devo tenere in considerazione tanti fattori e tante nuove adesioni… Pasquale Esposito e Antonino Castellano mi hanno confermato  di non volersi ricandidare e questo senza alcun spirito polemico. Li ringrazio e, mentre insieme continuiamo a lavorare in amministrazione, continuo a raccogliere decine di adesioni per questo appuntamento elettorale. Tanta disponbilità e soprattutto tanta fiducia mi onorano e mi consentono di lavorare con serenità a questo obiettivo”.

Confronto Orlando-Sagristani alla convention dell'Hotel La Pace del 7 ottobre 2011

Confronto Orlando-Sagristani alla convention
dell’Hotel La Pace del 7 ottobre 2011

Allo stato uno nuovo sfidante non selbra prospettarsi all’orizzonte mentre anzi è quasi certa la ricandidatura di Gian Michele Orlando, ex sindaco ed attuale leader dell’Opposizione “Liberi&Uguali” per cui si riproporrebbe la sfida di cinque anni fa. “Lo dico col massimo rispetto, ma, dati alla mano, gran parte dei suoi candidati alle ultime elezioni stanno con me, stanno già lavorando insieme a me! Non so se gli altri due consiglieri, Pietro Gnarra e Antonino Coppola, si ricandideranno per cui credo che debba fare attentamente i suoi conti. Sicuramente in campo ci sarà la lista dei 5 Stelle che sono certo riuscirà a ottenere una propria rappresentanza in consiglio e non me ne dispiaccio! Piuttosto, come ho detto ai miei, la prossima volta passiamo a quattro consiglieri di opposizione e a una giunta composta da 2 assessori uomini e 2 donne per la rappresentanza di genere: anche questo è un dato da non sottovalutare nella formazione della lista e per quanto riguarda le aspettative che ognuno coltiva.

santagnello-municipioSono sereno e soddisfatto per il lavoro che abbiamo fatto. Oggi fare politica, amministrare significa confrontarsi anche con un’altra realtà, quella dei social, che ha letteralmente rivoluzionato la comunicazione e i rapporti tra eletti ed amministrati. Bisogna saper sviluppare strategie nuove anche per essere attivamente presenti e dare riscontro alle richieste dei cittadini che, sempre più spesso affidano a facebook critiche e richieste da monitorare e interpretare perchè si tratta di un nuovo modo di relazionarsi del cittadino con la pubblica amministrazione. Per tutto il resto sono assolutamente tranquillo perchè ho sempre improntato la mia azione politica alla massima correttezza e trasparenza, oltre che all’efficienza, continueremo su questa strada. Allora, chiediamo al Sindaco, è quasi certo che la vedremo impegnata su due fronti elettorali contemporaneamente l’anno venturo? Non è detto, è la chiosa di Sagristani, anche perchè ci sono le regionali e, onestamente, un pensiero ce lo sto facendo! (Red. PinP)