Meta, la consigliera Angela Aiello ci scrive e precisa la sua posizione sul gruppo PD

Stampa
Angela Aiello

Angela Aiello

di Angela Aiello*

Gentile Direttore, contravvenendo alle mie abitudini, mi permetto una breve replica alle Sue argute riflessioni. Invero, contrariamente a quanto sembra emergere dal Suo articolo, non sono assolutamente né furiosa ne’ preoccupata. Come già riferito al diretto interessato, ho appreso con grande entusiasmo la proposta del Segretario Trapani di costituire un gruppo Pd in seno al Consiglio Comunale di Meta.

Ovviamente, l’imminente inizio del nuovo tesseramento e la già dichiarata volontà del Sindaco e di importati membri di questa Amministrazione di tesserarsi al Partito, mi inducono ad attendere la conclusione di tale fase prima di procedere alla formalizzazione del gruppo. Del resto, quella che appare essere la più importante novità politica metese degli ultimi 30 anni, merita la giusta valorizzazione in termini di adesioni e di contenuti.
Non comprendo, quindi, la necessità di affrettarne la genesi. Del pari infondate risultano le sue seppur affascinanti tesi in merito a mie presunte ambizioni di sostituire il Sindaco Tito e/o a mie preoccupazioni di non essere nominata Assessore. A chi mi chiede da tempo un commento in merito, rispondo sempre allo stesso modo: la coerenza, nella vita ed in politica, paga sempre.
La saluto con immutata stima e le Auguro un sereno fine settimana.
*Consigliere Comunale di maggioranza Meta