Piano di Sorrento, Michele Maresca (Podemos) critico sul “salottino” di Piazza Cota

Stampa
Michele Maresca

Michele Maresca

PIANO DI SORRENTO – Si riaccende la polemica sulla Piazza Cota e sulle più recenti iniziative di intrattenimento durante i week-end quando tutta l’area viene pedonalizzata per lasciar posto ai locali che “espandono” all’esterno l’accoglienza organizzando anche l’intrattenimento musicale. Un’iniziativa sperimentata con successo la scorsa estate e che gli operatori hanno inteso promuovere anche quest’estate per tutti i venerdì, sabato e domenica. A dar voce alle critiche è il consigliere di opposizione Michele Maresca che ha pubblicato sul suo profilo faceboook un post che di seguito riportiamo.

Foto di Michele Maresca

Foto di Michele Maresca

“Negli ultimi tempi a piazza Cota c’è tutto quello che non deve esserci, mentre manca ciò che la può rendere un posto vivibile ed attraente. Doveva essere “il salotto di Piano”, ma più che un salotto sembra una rimessa. Spettacoli assordanti o malinconici, nell’ambito delle serate del fine settimana, che più che attrarre, allontanano le persone dalla piazza. Il laboratorio mobile per l’analisi dell’inquinamento atmosferico, per il quale abbiamo lottato ed insistito fin dall’inizio della consiliatura, è stato sistemato comodamente per 10 giorni all’ombra della magnolia (vedi foto) ad analizzare l’aria ossigenata dallo stesso esemplare arboreo (sicuramente i relativi risultati saranno simili a quelli di Vipiteno).
Dove una volta c’erano gli, già scarsi, stalli per il parcheggio dei motorini, e dove ancora insiste la fermata dei pullman, è comparsa, come d’incanto, una bella schiera di tavoli e sedie, per rendere ancora più comodo il suddetto salotto. Il problema è che così facendo si è resa ancora più ardua l’impresa degli ultimi, strenui cittadini che ancora oggi si ostinano a servirsi dei servizi pubblici. Come si può vedere dalle foto allegate, sono costretti a dribblare gli ostacoli interposti e farsi spazio tra gli stessi ed il mezzo (almeno non facciamo pagare il biglietto a codesti coraggiosi e valorosi utenti..).

Inoltre, a causa sempre del suddetto “salottino” il pullman è costretto a sostare quasi a centro strada, per cui le auto che giungono da dietro, o sono costrette a fermarsi causando una fila ingombrante e pericolosa in prossimità dell’incrocio, o sorpassano lo stesso (vedi foto), invadendo la corsia opposta e creando ulteriore e grave pericolo. Orbene, a chi si è preoccupato di chiedere numi riguardo la faccenda, è stato risposto che era stata concessa REGOLARE autorizzazione dal Comando della Polizia Urbana (sic..). Ma , ancor peggio, non era ancora stato completato e redatto l’articolato atto di autorizzazione. Eppure “ il salottino” era già stato sistemato e REGOLARMENTE a disposizione degli avventori . A tutt’oggi, 17/07/2017 non è stata ancora rilasciata la REGOLARE autorizzazione dal S.U.A.P. (Sportello Unico Attività Produttive), ma “il salottino” è a vostra disposizione… Meditate gente, meditate…”.