Giampaolo Pansa: “…gli elettori non ne possono più di tutti questi neri…”

Stampa
Giampaolo Pansa

Giampaolo Pansa

Sul quotidiano “La VeritàGiampaolo Pansa, giornalista, storico e scrittore dedica la sua rubrica domenicale “Il Bestiario” a una riflessione sulle ragioni per le quali Matteo Renzi è da considerarsi già in fuga rispetto al corpo elettorale, nonostante ostenti sicumera e arroganza da padrone dell’Italia e come tale agisca. In poche righe Pansa esprime un concetto che rappresenta in modo assolutamente veritiero lo stato d’animo degli Italiani: “…Forse qualcosa cambierà quando i partiti politici si renderanno conto che gli elettori non li votano più perchè sono stufi di vedere tutti questi neri che ciondolano nelle nostre piazze, spesso con l’aria dei padroni arroganti che minacciano le nostre donne“.

Ora i sentimenti della stragrande maggioranza degli Italiani, al di là delle ipocrisie di regime ad uso e consumo del sistemo politico che si identifica prevalentemente nel PD&affini, sono esattamente questi e qualunque altro ragionamento o promessa non è in grado di distogliere l’attenzione da questa gravissima emergenza che rischia di mandare al collasso il Paese. Una volta compiuto, il misfatto, non ne saremo più in grado di uscire! Negli Italiani alberga sicuramente spirito solidale, tolleranza e anche disponibilità ad aiutare il prossimo e ad accogliere, purchè ciò non si traduca nell’ormai sistematica sottrazione di spazi vitali alla nostra società civile ed economica da parte di questi immigrati che si stanno insediando nel Paese a ritmi impressionanti, complice anche la politica collusa con l’affarismo e con la delinquenza mafiosa internazionale.

Sentimenti solidali siamo tutti in grado di esprimerli purchè non si rischi di venire sopraffatti in casa propria dallo straniero: a meno che il popolo italiano non sia tutto intriso di masochismo e intenda suicidarsi in nome di un’accoglienza a prescindere! Dopo l’ultima batosta elettorale anche il PD di Renzi ha capito che tra “accoglienza” e “ius soli” il rischio serio è quello di ritrovarsi tra le mani un pugno di voti e di perdere alla grande le prossime elezioni politiche. Da qui è scaturita la decisione di mandare un timido segnale di cambio di rotta all’opinione pubblica che, nella realtà, è però un nulla di fatto perchè le onde migratorie aumentano in modo esponenziale e le Ong di altri Paesi attivi con le loro navi nel Mediterraneo raccolgono e scaricano nei porti italiani migliaia di immigrati ogni giorno. Non rendersi conto dello stato d’animo del Paese e soprattutto non agire in modo conseguente e coerente a quelle che sono le sacrosante aspettative della stragrande maggioranza degli Italiani tutelandone i diritti ormai alla mercè dello straniero, significa aver perduto qualunque contatto con la realtà. Il PD e la politica possono anche continuare a litigare e a dare i numeri televisivi fino a perdere le elezioni, ma il Paese non è disposto a soccombere per le loro colpe e per i loro interessi miliardari per cui è inevitabile che dovrà regolarsi di conseguenza!