Piano di Sorrento, il primo compleanno di Sindaco Vincenzo Iaccarino

Stampa
Antonio Elefante

Antonio Elefante

L’Amministrazione del Sindaco Vincenzo Iaccarino compie un anno e la “ricorrenza” offre lo spunto alla rete per punzecchiare il primo cittadino, ma anche di apprezzarne il lavoro. In vacanza a Santo Domingo ci pensa l’ing. Antonio Elefante a postare un commento al peperoncino con l’intento di “aprire le danze”, ma ci cascano in pochi o, meglio, solo alcuni si cimentano nell’ardua impresa. Ecco che cosa scrive Elefante dal luogo di villeggiatura: “A cosa sto pensando? Un anno fa a Piano di Sorrento si svolgevano elezioni comunali. Un anno è passato per questa nuova amministrazione! BILANCIO? Per tutti gli amici di buona volonta che non temono le minacce le ritorsioni e nella vita si sentono liberi di esprimere la propria opinione. E sopratutro non temono la cancellazione tra gli amici di facebook. Cosa ne pensate?“.

20170606_140802_resized

Il post di Giuseppe Coppola

Innescata la miccia se ne attende l’effetto. Il blogger Gaetano Maresca replica ermetico: “Vai avanti tu…” e a ruota segue Peppe Coppola 105 con il suo post che dura poco sulla bacheca dell’ingegnere perchè, a detta di 105, viene segnalato e rimosso. Allora tutti a chiedersi che cosa abbia scritto di tanto grave 105 da meritare la censura. Leggere per credere: “Caro Amico (si rivolge a Elefante, Ndr) sai benissimo che il 95% dei Cittadini di Piano non si sentono liberi e temono sempre paura di ritorsioni sia a livello commerciale che personale, poi tu meglio di me sai quanti dietro un computer si sentono rivoluzionari e capaci di risolvere qualsiasi problema. Ma la faccia chi ce la mette? Per kia esperienza nemmeno il 3% esagerando, percghè ti dico questo? Perchè circa un anno fa sui social ma anche in strada erano tutti sindaci e assessori ma soprattutto tutti Tecnici e ricordando bene le promesse in pochi mesi Piano di Sorrento poteva avvicinarsi a Montecarlo. peppe-105Non posso darti un giudizio per almeno due motivi, il primo perchè per l’Amministrazione attuale sono state sempre giudicato polemico e distruttivo, infatti dopo vari segnali per il bene delal famiglia e del lavoro dal mese di Agosto 2016 non ho pubblicato più post e immagini delle cose che non andavano nel nostro paese, ci tengo a precisare che in ogni caso mai nessuno mi ha mai fatto paura. Il secondo motivo anche se l’ho scoperto pochi mesi fa è quello di conoscere i nomi delle persone che si sono opposte alla mia candidatura, ancora più amaro è stato sapere le motivazioni specialmente da persone cosiddette giornalisti… Ci tengo anche a precisare che avevo chiesto di candidarmi per un solo motivo, quello di portare avanti il progetto della sicurezza e prevenzione della città iniziato 10 anni fa senza alcun altro interesse! Caro Antonio in ogni caso hai acceso una bella micciaperò ricordati che dalle tue parti basta una stretta di mano e una aprola data…Qui si viaggia a come gira il vento“.

salvatore-masterchef

Salvatore Nove Russo

Non poteva mancare il masterchef Salvatore Nove Russo, arruolato nella famiglia di Agorainforma dove cura una rubrica gastronomica, che commenta: “…E cosa c’è da pensare, già cancellato dalla lista :-). La montagna ha partorito un topolino“. A questo punto si registra l’intervento del giornalista Vincenzo Califano che posta: “…Anto’ torna sobrio…Hai sbagliato Città! Se la tua è una provocazione…vabbè! Se davvero pensi che ci siano gente che ricatta e ritorce allora devi rivolgerti a chi di dovere!!!”. E qui Antonio Elefante ritiene di replicare: “… Caro Vincenzino, ma perchè la critica ti rende sempre cosi nervoso. Mi sarebbe piaciuto che qualcuno …per una volta…. avesse risposto a tema ..Invece sempre li a replicare fuori luogo.. Visto che tu sei il difensore civico di questa Amministrazione per una volta replica alla critica con una risposta del tipo …questa amministrazione su questi temi ha fatto questo questo questo.. Invece no…elefante critica per quale recondito interesse inappagato…elefante è ubriaco…elefante non ci sta con la testa…e cosi via.. E’ proprio qua che non funziona ..! Voi vorreste tutti allineati e pronti a riverirvi e a sviolinarvi ..ma dei risultati non ve ne frega proprio niente..“. E sempre Elefante rivolgendosi a 105 aggiunge: “Aveva ragione Peppe Coppola ..delle duemila tremila quattromila visualizzazione nessuno mette mi piace …allora vuol dire che siete perfetti e la gente vi ama da morire e quelli che vi criticano sono dei veri ” imbecilli”.

avv. J. Pollio

avv. J. Pollio

La riflessione fa scattare sugli attenti l’avvocato-giornalista Johnny Pollio, tra l’altro autore di una video-intervista all’ingegnere proprio sull’operato dell’Amministrazione, che dichiara: “Caro Ingegnere, però consentimi di rivendicare il titolo di Primo tra gli “imbecilli”, ovvero Imbecille a tutto“. A chiudere il dibattito ci pensa una rediviva Anna Iaccarino, ex consigliere comunale ed ex alleata proprio di Vincenzo Iaccarino, che commenta:

Vincenzo e Anna Iaccarino

Vincenzo e Anna Iaccarino

Caro Antonio, per quanto mi riguarda, non posso farti un bilancio e questo non per paura di espormi o di parlare..sono concetti questi che non mi appartengono, anzi, penso che agli ingiusti tentativi di zittire si debba rispondere alzando la voce ancor di più…tuttavia, non posso risponderti perché, per mia scelta, non sto seguendo la politica locale. Per dare un giudizio, dovrei seguire e capire fatti, accadimenti e decisioni e dovrei farlo a modo mio…insomma, vorrei parlare con cognizione di causa e non potendolo/volendolo fare – perché, si sa, se occhio non vede cuore non duole 😉 – preferisco tacere…buon bilancio”. E allora, sorge spontaneo, se non stai seguendo più la politica (?) che marchi a fare il cartellino? Piuttosto a fare le pulci al Sindaco e al suo entourage, dal giorno dopo le elezioni del 2016, ci pensa tuo marito Johnny...Ma, attenzione, in famiglia non se ne parla! Intanto non è ancora scemata la curiosità popolare sulle reali ragioni dell’improvviso dietro-front elettorale della “Giovanna d’Arco pianese“.

terroristaPer dovere di cronaca va detto che Elefante, prima di occuparsi del compleanno dell’Amministrazione-Iaccarino, si poneva un ancora più nobile interrogativo: “Cosa farei per controllare il fenomeno del terrorismo..?“. E manco a dirlo anche in questo caso l’Ingegnere svela di avere in tasca la ricetta giusta e la sciorina al popolo di facebook: “Misure straordinarie di sicurezza nazionale che giustificano mezzi e strumenti eccezionali. Tutti i residenti nel paese..o che sono noti o si sospetta siano di religione musulmana devono essere assogettati a test psicologici e attitudinali per comprendere l’esistenza di un grado di pericolosita. Solo dopo il superamento del test viene rinnovato lo status (rifugiato..cittadinanza..esilio ..bu bu buba) altrimenti dichiarato indesiderato per ragioni di sicurezza nazionale e spedito (e non invitato ad uscire) lontano nel proprio luogo di nascita. Non vi è scampo sono solo loro… i musulmani .. quelli che rompono le palle all’occidente e allora se vogliono conservare la loro fede e le loro tradizioni qualche piccolo fastidio lo possono pure sopportare..“. Chiaro, no? Per la cronaca il Sindaco Iaccarino ha ricordato il 1° compleanno pubblicando sul suo blog un post che anche stavolta qualche polemica lo suscita ai palati fini dell’informazione: “…chi sono le persone e le forze che lo ostacolano: faccia nomi e cognomi…” scrive Agorainforma! ….Ma che noia… ma che barba…ma che noia!