Vico Equense…aspettando il ballottaggio: Cinque, basta vecchie logiche ci vuole cambiamento

Stampa

maurizio cinque postVICO EQUENSE – Manca meno di una settimana al voto del ballottaggio e il candidato sindaco Maurizio Cinque è pronto per lo sprint finale. Riunioni, incontri, porta a porta si succedono senza sosta per il candidato civico che ha già dato un nuovo stile alla campagna elettorale per il ballottaggio e scelto il nuovo slogan #scegliMAURIZIO. Obiettivo: far comprendere meglio gli obiettivi della sua proposta politica e il suo modo di intendere l’amministrazione della cosa pubblica nelle borgate che lo hanno già visto prevalere così come nelle frazioni chiave per il voto di domenica. Riguardo alla campagna per il ballottaggio, Cinque spiega: «Il ballottaggio è una fase nuova di questa lunga campagna elettorale, ma non si tratta di “un punto e a capo” da cui si può ricominciare cancellando tutto quello che è stato costruito in questi mesi.

La chiarezza, la credibilità, la nettezza con cui abbiamo presentato le nostre proposte – da gennaio ad oggi – va preservata, custodita. Sono queste le caratteristiche che ci hanno permesso di arrivare fin qui ribaltando ogni previsione. Per questo non seguiremo in alcun modo seguire le vecchie logiche. Abbiamo promesso che quest’avventura politica sarebbe stata un segnale di cambiamento e così sarà». Dopo l’incontro di ieri sera con i cittadini della borgata di Fornacelle, Maurizio Cinque ha dichiarato: «Ho incontrato una comunità coesa, con idee chiare sul progetto politico da portare avanti e disponibile a dare a Vico Equense il meglio delle idee e delle energie messe in campo per queste amministrative – afferma il candidato, che prosegue – Ho spiegato ai residenti della borgata che non li ho incontrati prima perché conoscevo il radicamento di Giuseppe Russo sul territorio e il consenso nato dalla condivisione di un percorso. Ora sanno che i nostri programmi in parte coincidono e conoscono la mia disponibilità ad accogliere le loro istanze e ad ascoltarli».