Piano alle urne, Cappiello scioglie la riserva ed entra in campo…

Stampa
Salvatore Cappiello

Salvatore Cappiello

PIANO DI SORRENTO – Nel week end c’è stato qualcuno che ha fatto capire al vice sindaco Salvatore Cappiello che ulteriori indugi l’avrebbero messo definitivamente fuori dai giochi per l’investitura a sindaco, tanto più per la sua perseveranza nel negare ogni interesse a succedere a Giovanni Ruggiero. Del resto il segnale inviatogli da Gianni Iaccarino con l’ultimatum non poteva cadere nel vuoto. In primis è stata rinviata la riunione del Gruppo di maggioranza allargata a Iaccarino già indetta per lunedì sera e aggiornata a Mercoledì 3 febbraio.

Ultime consultazioni anche in Municipio e oggi la notizia è stata lasciata filtrare dagli ambienti vicini al Vice sindaco che per smuvoere le acque avrebbe addirittura prospettato le sue dimissioni dalla giunta. Uno scosseone che forse avrebbe finito col complicare la corsa, ma la sola prospettiva di una crisi dell’esecutivo avrebbe spinto un po’ tutti a rivedere ambizioni e progetti. Domani alla riunione della maggioranza la candidatura di Cappiello si ritroverà sul banco in chiave di unificazione del gruppo ormai impaziente di capire per chi dovrà correre alle prossime elezioni. Discorso chiuso? Forse si, forse no, molto dipenderà dalla capacità di Cappiello di reggere a una lunga campagna elettorale in un confronto che si prospetta serrato con Vincenzo Iaccarino che ormai da oltre un anno è in pista col suo Movimento insieme ad Anna Iaccarino e a Pasquale D’Aniello che rappresentano due importanti riferimenti della formazione elettorale.