Mare inquinato o mare pulito? Su La7 lo speciale su Sorrento

Claudio d'Esposito

Claudio d’Esposito

Ieri non è andato in onda il servizio speciale dedicato all’inquinamento del mare in Costiera, si dice, per un intervento censorio. In effetti oggi sulla stampa si leggono notizie contraddittorie sull’esito delle analisi dell’Arpac. Cioè Il Mattino da spazio alle tesi del Sindaco Giuseppe Cuomo impegnato ad affermare che tutto è ok “madama la marchesa” e il quotidiano di Caltagirone cavalca la tigre alla ricerca dei mostri da sbattere in prima pagina (mica tutti) prodigandosi in lodi nei riguardi della Gori e del Sindaco. Continua a leggere

stasera su La7 si parla del mare di sorrento

Stasera alle ore 20.30 ai La7 nel programma “in onda” speciale dedicato all’inquinamento del mare a Sorrento e in Penisola Sorrentina con l’intervista a Claudio d’Esposito del WWF. La7 logoOggi sono stati pubblicati i risultati delle analisi effettuate dall’Arpac martedì e sono. Stati ancora rilevate delle situazioni critiche in alcune realtà della costiera.

META, Tito ordina: vada giù la fontana di Piazza Casale

META – Ha le ore contate la fontana di Piazza Casale che entro 30 giorni sarà demolita per lasciare spazio a nuovi spazi di sosta auto che sarebbero molto più graditi dai cittadini e dai commercianti. Almeno così si legge negli atti adottati dal Comune che spenderà 11mila euro per demolire la fontana e restituire ad auto e camion qualche stallo in più. Il Sindaco Giuseppe Tito, che ha fatto approvare una delibera nel marzo scorso, vedrà quindi cancellata quest’opera che, frutto di un progetto con tutte le autorizzazioni previste, intendeva decongestionare proprio l’area peraltro già di per se modesta e ingolfata. Una spesa che, coi tempi che corrono, forse la si poteva anche evitare non essendoci alcuna urgenza è sicuramente non potendosi verificare documentalmente le tante proteste su cui il Comune ha fondato l’istruttoria di questo intervento.

WWF e gli alberi suicidi in penisola sorrentina

Il pino abbattuto - foto WWF

Il pino abbattuto – foto WWF

È’ una di quelle storie che sembrano uscite dalla fervida fantasia di uno scrittore, ma il fenomeno degli alberi suicidi in Penisola Sorrentina è una storia vera raccontataci dal WWF della Penisola Sorrentina, oggi diventato Terre del Tirreno, guidata da Claudio d’Esposito

Il Pino agosto 2011 - foto WWF

Il Pino agosto 2011 – foto WWF

che descrive minuziosamente tutti i vasi di grandi alberi che, complici anche perizie tecniche agronomiche, muoiono o, meglio, vengono indotti a morire abbattuti per la salvaguardia della pubblica incolumità o per assicurare maggiore agibilità a inquilini di edifici che soffrono la preßenza degli alberi. Una nota, quella del WWF, che riaccende i riflettori su una problematica altrettanto scottante per le forti ripercussioni che ne derivano sull’ambiente e sul paesaggio.

WWF ennesimo suicidio arboreo