Piano di Sorrento, denuncia del WWF: cemento e alberi eliminati al Discount

Stampa
Area cementata al discount

Area cementata al discount

PIANO DI SORRENTO – Ancora un caso di alberi abbattuti per far spazio al cemento armato. La denuncia arriva dal WWF della Penisola Sorrentina allertato dalle segnalazioni dei cittadini e che ha inoltrato un esposto alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. “Allertati dai cittadini abbiamo chiamato i Vigili Urbani in tempo reale, quando le motoseghe erano in azione e il cemento veniva colato nel cantiere senza tabella.  Le foto scattate dai nostri attivisti sono eloquenti, ora che i lavori sono conclusi vogliamo vederci chiaro”. È la dichiarazione del WWF Penisola Sorrentina che, con nota scritta inviata alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata, alla Soprintendenza di Napoli e Provincia, al Dirigente dell’ UTC, ai Carabinieri e alla Polizia Locale di Piano di Sorrento, ha chiesto di verificare la legittimità dei lavori edili eseguiti presso il Dico Discount a Piano di Sorrento.

Gli alberi tagliati

Gli alberi tagliati

“La capacità di un’Amministrazione e dei suoi tecnici dovrebbe essere quella di saper coniugare le esigenze di una città in crescita con l’irrinunciabile e fondamentale tutela della natura e del paesaggio. Un’intelligente pianificazione, che tenga conto di concetti moderni ed ormai ampiamente acquisiti quali consumo zero del suolo e riqualificazione/potenziamento del verde urbano, dovrebbe imporre, laddove le opere siano consentite dagli strumenti urbanistici vigenti, l’utilizzo di materiali tipici e pietre locali e/o moduli inerbiti per la pavimentazione di un’area, con siepi autoctone di perimetrazione, cespugli e folti alberi ombreggianti a schermare visivamente le auto in sosta.”

l'area cementata 31.03.15Il WWF Penisola Sorrentina nella nota ha segnalato come nel Comune di Piano di Sorrento, in via delle Rose n.70, nell’area esterna di parcheggio del Dico Discount, si sia proceduto all’esecuzione di lavori edili, che hanno comportato il taglio a raso di alberi di arancio e l’allargamento della vasta area di parcheggio tramite la cementificazione di una parte del suolo, con l’occultazione dei tronchi eliminati e la stesura di materiale ghiaioso sul terreno, senza che sul cantiere la tabella affissa apparisse compilata.

Considerato che l’intero territorio del Comune di Piano di Sorrento è stato dichiarato di notevole interesse paesaggistico con D.M. ai sensi della legge 1497/39 e ricade nell’ambito di efficacia del P.U.T. per l’Area Sorrentino-Amalfitana statuito con la L.R. n. 35/87 ai sensi dell’art. 1 bis e quinquies della L 431/85; ai sensi dell’art.146 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio – D.lgs. 22/01/04 n.42 – ogni intervento che modifichi il paesaggio necessita del parere preventivo della Soprintendenza ai BB.AA.AA; sussistono seri dubbi anche sulla legittimità urbanistica dell’area del preesistente parcheggio oggetto dei lavori di ampliamento segnalati;

il WWF ha chiesto di accertare fatti e responsabilità, applicare tutte le sanzioni previste dalla legge e richiedere il ripristino dello stato dei luoghi.