Elezioni Metropolitane, stamattina amministratori alle urne

Stampa
Antonio Pentangelo

Antonio Pentangelo

NAPOLI – Si è aperto alle 8 di stamattina il seggio presso la Provincia di Napoli per accogliere i grandi elettori provenienti da tutti i Municipi di Napoli e provincia per eleggere il Consiglio della Città Metropolitana di Napoli. Il Sindaco della Città Metropolitano, per legge, è il sindaco della Città capoluogo di provincia, nel caso Napoli e quindi Luigi de Magistris. Il quale, però, è stato sospeso dal Prefetto di Napoli ai sensi della “Legge Severino” per cui il suo posto compete al facente funzioni sindaco, Tommaso Sodano. Dalla Penisola Sorrentina molti Amministratori partono in aliscafo alla volta di Napoli per votare tutti insieme. A guidarli i Sindaci Giuseppe Cuomo e Pietro Sagristani che “tifano” per Antonio Pentangelo, colui che ha retto la Provincia al posto di Luigi Cesaro quando questi, dopo aver fatto i propri comodi col doppio incarico di Parlamentare e di Presidente della Provincia, ha dovuto decidere quale scranno occupare.

Luigi Cesaro

Luigi Cesaro

Grazie a un artifizio, Cesaro è riuscito a farsi proclamare ineleggibile (alla Provincia) optando per il Parlmento (dove gode dell’immunità) lasciando la reggenza a Pentangelo, uomo della cordata cui è legato gran parte del centro-destra della Penisola Sorrentina. Dalla Costiera gli elettori che andranno alle urne, secondo le previsioni e le testimonianze raccolte, non dovrebbero superare il 50% degli aventi diritto. Ricordiamo che nelle 5 liste (3 di centro-destra e 2 di centro-sinistra) sono candidati tre esponenti della Penisola Sorrentina: Gian Michele Orlando (UdC-NCD), Gugliemina Ciampa (F.I.) e Angela Aiello (PD). Difficilmente uno di loro siederà nel prossimo Consiglio metropolitano stante un sistema di voto e di elezione che privilegia gli amministratori dei Comuni più grandi in termini di popolazione.