Sant’Agnello: Orlando, Coppola e Gnarra propongono un concorso di idee sulla mobilità

Stampa
Gianmichele Orlando

Gianmichele Orlando

SANT’AGNELLO – Il tema della mobilità in Penisola Sorrentina è rimbalzato agli onori delle cronache per due vicende significative: la crisi della Circumvesuviana con tutto il suo carico di annosi problemi legati anche alla sicurezza (che però non sembra interessare la politica locale e regionale molto attiva invece per rivitalizzare la funivia del Faito), l’apertura della nuova galleria Pozzano-Seiano che, allo stato, ha semplicemente appesantito il traffico in entrata e in uscita vista l’inevitabile strozzatura di Seiano. Proprio in questi giorni sul tema si è registrata l’iniziativa dei tre esponenti di minoranza del Comune di Sant’Agnello – Gian Michele Orlando, Antonino Coppola e Pietro Gnarra – che hanno scritto a Sindaci, Assessori e Consiglieri dei Comuni peninsulari proponendo di lanciare un concorso di idee sulla mobilità sostenbiile dal titolo “Come muoversi in Penisola Sorrentina nel 2030“. 

L’INIZIATIVA DI ORLANDO, COPPOLA E GNARRA

Pietro Gnarra

Pietro Gnarra

“Il problema del traffico in Penisola ha assunto oggi dimensioni assai preoccupanti e l’imminente apertura della galleria di Seiano lascia presagire un peggioramento della situazione con livello di inquinamento sempre meno sostenibili.
Da anni le Amministrazioni comunali hanno tentato di trovare soluzioni con piani traffico, viabilità alternative, parcheggi e giornate ecologiche che però si sono rivelati inefficaci per mancanza di un coordinamento intorno ad una idea progettuale comune.
Pensiamo che non si possa più aspettare e che si debbano orientare i futuri interventi in un quadro sistemico che ci porti, in un futuro non troppo lontano, ad una idea di mobilità che desideriamo.

Antonino Coppola

Antonino Coppola

Vogliamo in futuro una Penisola piena di parcheggi, strade larghe, nuove strade di accesso o vogliamo una Penisola con poche auto, molti mezzi elettrici e soprattutto un trasporto pubblico efficiente esteso su tutto il territorio con il ricorso a sistemi cosiddetti “ettometrici”: scale mobili, tappeti mobili, ascensori, etc?
Alla luce di quanto esposto noi sottoscritti consiglieri Antonino Coppola, Pietro Gnarra e Gian Michele Orlando del gruppo consiliare “Liberi ed Uguali per Sant’Agnello” proponiamo a tutti i consiglieri comunali, gli assessori ed i Sindaci dei Comuni in indirizzo l’indizione, ai fine di stimolare e supportare lo sviluppo di idee innovative nel settore della mobilità sostenibile ma soprattutto al fine di dare chiari ed univoci principi ispiratori ai futuri investimenti, di un concorso di idee su: “Come muoversi in Penisola Sorrentina nel 2030” riservato a professionisti singoli o associati individuando nel prossimo bilancio comunale apposito capitolo di spesa con uno stanziamento di un euro ad abitante a copertura dei costi del concorso e dei premi per i vincitori”.