Sorrento, ci pensa Pontecorvo a togliere le castagne dal fuoco a Cuomo

Stampa
Mariano Pontecorvo

Mariano Pontecorvo

SORRENTO – L’ex Assessore Mariano Pontecorvo corre in soccorso di Peppino Cuomo, il sindaco-amico del “guai a chi me lo tocca“, per dargli un ultimatum sul riassetto dell’esecutivo quando manca un anno alle elezioni amministrative.

Giuseppe Cuomo

Giuseppe Cuomo

Per convincere l’ambiente che la partita è seria e che lui non è disposto a cedere, Pontecorvo ha fatto dimettere il super assessore agli eventi Mario Gargiulo, ma l’operazione è soltanto tattica e serve a dare una mano proprio a Cuomo che vive con imbarazzo l’atto che tutti prima chiedevono e oggi pretendono: la testa di Giuseppe Stinga, attuale vice sindaco, orfano di un partito, Forza Italia, discioltosi al sole dopo la fuoriuscita dell’anima passata armi e bagagli col Nuovo Centro Destra. Quello di Cuomo con Stinga doveva infatti essere un patto di legislatura, fermi restando i numeri del primo partito cui lo stesso Sindaco ha aderito: PdL e oggi FI.

LA CRISI DI FORZA ITALIA HA CAMBIATO I NUMERI

Mario Gargiulo

Mario Gargiulo

Ora che i rapporti di forza interni al partito e alla coalizione sono cambiati e soprattutto dopo che Mariano Pontecorvo è riuscito a mettere a segno il colpaccio di accrescere il proprio peso politico acquisendo alla causa de “Il Ponte” prima Mario Gargiulo (eletto nella lista del PdL) e poi Guglielmina Ciampa sottratta a Rosario Fiorentino, va da sè che saltano anche gli accordi originali.

Il Vice sindaco Giuseppe Stinga

Il Vice sindaco Giuseppe Stinga

La politica è evoluzione, cambiano le situazioni e quindi cambiano gli accordi e soprattutto le prospettive…. Ecco allora spiegato l’affondo dell’alleato: basta indugi, rimpasto di giunta…altrimenti salta tutto ad un anno dalle elezioni e ognuno corre per sè! E’ prevedibile, a questo punto, che Cuomo si “veda costretto” per ragioni di realpolitik a rimangiarsi l’accordo con Stinga e quindi a estrometterlo dalla Giunta siglando il grande accordo per la rielezione benedetta in primis da “Il Ponte” di Pontecorvo e dal NCD di Massimo Coppola cui si stanno aggregando anche altri esponenti della politica locale.

Marco Fiorentino

Marco Fiorentino

In primis l’UDC di Stefano Marzuillo che alle Europee correrà insieme al NCD e che potrebbe dar vita a un’unica forza nella prospettiva amministrativa locale. Il clima da “fine impero” in casa di FI non ha certamente favorito Stinga in questa delicatissima fase politica locale e nazionale. Per Cuomo&Co il vero problema è armare per tempo la corazzata che dovrà vedersela con Marco Fiorentino le cui quotazioni elettorali sul mercato sorrentino sono in costante crescita!