“Passione d’Arte 2014″ dedicata gli studenti della Costiera Sorrentina

Stampa

di Annarita Siniscalchi

Crocifisso - Federico Iaccarino Meta di SorrentoÈ dedicata agli studenti della costiera la prima edizione di Passione d’arte, il ciclo di eventi in programma a Sorrento dal 7 al 27 aprile e promosso dall’associazione culturale PeninsulArt con il patrocinio del Comune e della Regione.
Location della manifestazione sarà il centro storico della città. Per l’occasione le chiese dell’Addolorata, di San Paolo e di Santa Maria della Pietà, oltre al chiostro di San Francesco, ospiteranno le creazioni dei migliori artigiani italiani: Dino Maccini da Piacenza esporrà un mosaico, Anna Uncini da Fabriano sarà presente con un’opera in carta, mentre da Deruta giungeranno le ceramiche di Daniele Buschi, Attilio Quintili e Mario Sambuco.

In mostra anche miniature, sculture, oggetti in ebano e in legno intarsiato, quadri e opere in vetro frutto dell’estro degli artigiani sorrentini riuniti nell’associazione culturale PeninsulArt e non solo. Alle mostre si accompagneranno due iniziative dedicate ai più piccoli.    “L’arte del domani, artigiani e piccole mani”, in programma dal 7 al 16 aprile presso il bastione di Parsano, prevede corsi gratuiti di ceramica, intarsio e decorazione sotto la supervisione degli artigiani di PeninsulArt. Alle lezioni prenderanno parte circa 700 bambini delle scuole primarie di Sorrento e dintorni. Gli oggetti realizzati saranno venduti il 27 aprile nel cortile della Cattedrale: il ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza.  “A4 mani”, invece, è un concorso  rivolto agli alunni italiani e stranieri degli istituti secondari di primo grado di tutta Italia. Il tema prescelto per questa prima edizione è “Pasqua: riti, tradizioni, usanze della tua Terra”. Gli elaborati saranno valutati da una giuria di esperti: al vincitore sarà riconosciuta una borsa di studio di 800euro, mentre i migliori cinquanta lavori saranno esposti in una delle sedi della manifestazione. Passione d’arte si propone di salvaguardare e perpetuare le antiche tradizioni coinvolgendo i visitatori attraverso le opere dedicate alla Passione di Cristo. Il nome  della manifestazione ha un triplice significato: passione intesa come Passione di Cristo, visto il periodo in cui si  svolge; passione come sofferenza che l’artigiano sopporta in tempi di crisi economica e culturale; passione come l’entusiasmo che l’artigiano infonde nelle sue opere.  Passione d’arte si avvale del patrocinio della  Regione Campania e dell’assessorato comunale alla Pubblica Istruzione, oltre che della collaborazione della Curia arcivescovile di Sorrento-Castellammare, rettorato della cattedrale di Sorrento e della basilica di Sant’Antonino, liceo artistico “F. Grandi”, istituto polispecialistico “San Paolo”, conservatorio “Santa Maria della Pietà”, Lions Club Penisola Sorrentina, Penisola Verde, Unione degli artigiani intarsiatori sorrentini, Centro studi “Bartolomeo Capasso”, Fondazione Crocevia e associazione Borgo Maiano.