Porto a Marina della Lobra: Leone Gargiulo spiega il progetto al PD…

Stampa
Leone Gargiulo

Leone Gargiulo

MASSA LUBRENSE – L’aveva annunciato…l’aveva promesso e l’ha fatto: Leone Gargiulo sindaco di Massa, neo iscritto al PD, ha riunito gli “stati generali” del PD della Penisola Sorrentina per chiarire una volta per tutte la questione del Porto di Marina della Lobra all’indomani della conferenza stampa su boxlandia nel corso della quale erano state sollevate perplessità circa la bontà del suo operato e la stessa legittimità dell’opera portuale rispetto alle politiche del PD.

Ferdinando Pinto

Ferdinando Pinto

All’incontro, svoltosi nel Centro Culturale Comunale a Piano di Sorrento mercoledì sera, hanno partecipato insieme alla portavoce del PD peninsulare Stefania Astarita alcuni segretari di circolo, qualche consigliere comunale e Leone Gargiulo col progettista Luigi Mollo e l’avv. Ferdinando Pinto nelle vesti di legale che tutela gli interessi del Comune nella vicenda sin da quando è stato avviato il progetto con l’Amministrazione del sindaco Antonio Mosca.

Antonio Bassolino

Antonio Bassolino

Abbiamo contattato il Sindaco Gargiulo per raccoglierne le considerazioni all’indomani dell’incontro che “...è stato molto produttivo e interessante perchè finalmente si sono tutti potuti rendere conto della realtà delle cose, per cui sono grato a Stefania che ha organizzato l’incontro e a tutti coloro che vi hanno partecipato che finalmente hanno appreso la verità su quest’opera tanto discussa 

Ennio Cascetta

Ennio Cascetta

e l’assoluta coerenza non solo con la programmazione della Regione Campania in materia di portualità turistica, ma che la stessa rappresenta la linea ufficiale anche del Partito Democratico visto che l’intera operazione è stata concepita in stretto raccordo con l’allora presidente della giunta regionale Antonio Bassolino, con l’Assessore Ennio Cascetta e la consulenza dell’avv. Soprano. Altro che divergenze con la linea del PD…Credo però che tutte queste cose non le conoscesse nei dettagli l’On. Marciano“.

LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO DI MASSA

Avv. Soprano

Avv. Soprano

Leone Gargiulo è evidentemente soddisfatto dell’esito dell’incontro perchè aggiunge: “Ho sempre operato con trasparenza e correttezza sotto tutti i punti di vista e dopo gli incontri che ho fatto con i Cittadini che mi chiedevano di far translare la scogliera ho proceduto a tutte le verifiche insieme alla Regione dove non si è potuto dar seguito a questo tipo di intervento proprio perchè incompatibile con i vincoli del PUT… Sono stati Bassolino e Cascetta a dirmi che si doveva procedere solo alla riqualificazione dell’area di Marina della Lobra col progetto che a tutti gli effetti è parte integrante della progettualità portuale turistica della Regione. Del resto l’avv. Pinto è dal lontano 2001 che ne sta seguendo l’iter e ne può certificare l’assoluta correttezza e coerenza…“. E sulle polemiche e sui contrasti con l’area ambientalista e col comitato il Sindaco ha spiegato: “Agli amici del PD ho illustrato dettaglitamente anche questa situazione e per di più gli ho mostrato sulle mappe di google qual è lo stato dell’arte, che cosa è stato realizzato in questi anni e ho spiegato quali interessi reali si stanno difendendo a discapito dell’interesse generale a riqualificare e risanare tutta l’area che, peraltro, presenta anche un elevato indice di inquinamento visto che nel terreno finiscono i reflui del rimessaggio delle barche! Noi invece andremo anche a rispristinare il limoneto nell’area interessata all’intervento…Ho colto stupore per tutto quanto ho presentato nei dettagli e documentato agli amici del PD della Penisola che hanno dovuto convenire con l’assoluta legittimità del mio operato…Giammai avrei fatto diversamente, perchè non ho alcun interesse personale da difendere, sia chiaro…

GARGIULO: MASSA NON PUO’ RESTARE FANALINO DI CODA…

Marina Lobra

Marina Lobra

La nostra città non può e non resterà fanalino di coda su questo aspetto perchè il progetto salvaguarda l’ambiente e il paesaggio, mentre oggi ne risultano danneggiati per cui si oppone solo chi ha interessi personali da tutelare…Il PD si è reso perfettamente conto della situazione e questo mi fa molto piacere perchè si mette fine a un’inutile polemica e si lavora insieme per portare a termine quest’importante opera pubblica nell’interesse dei cittadini di Massa ai quali prossimamente presenterò tutta la situazione visto che, per colpa di ricorsi e di opposizioni, abbiamo perso ingiustamente un finanziamento di 400mila euro che abbiamo dovuto assumere successivamente a carico del Comune, e quindi dei cittadini, per riparare ai danni di un sequestro dimostratosi sbagliato in quanto tutte le procedure seguite erano corrette e coerenti“.  Sul rapporto con il mondo ambientalista commenta Gargiulo: “Ho sempre dato la mia massima disponibilità al confronto come pure della documentazione…Purchè la studino davvero perchè su questi temi stiamo seguendo una linea ben precisa che non stravolge, ma riqualifica un territorio come dovrebbe stare a cuore di tutti, non solo del Sindaco….“.

NOTA del Direttore

Alcuni esponenti del PD della Penisola Sorrentina hanno espresso giudizi severamente critici sui nostri resoconti della conferenza stampa dell’On. Antonio Marciano su BOXLANDIA, specificamente per quanto concerne il discusso argomento del progetto del porto di Marina della Lobra incidentalmente, ma significativamente, entrato nel dibattito. Forse è sfuggito a questi autorevoli rappresentanti del partito di Renzi che PinP, oltre all’articolo e all’argomento boxlandia, ha pubblicato (e sono tutt’ora in home page) i video integrali della conferenza stampa svoltasi a “Il Pizzo” proprio per il valore dell’iniziativa e per l’importanza dei temi trattati da parte di tutti gli intervenuti: in primis il WWF la cui denuncia sulle contraddizioni e sulle assenze della politica sembrano però non essere stata raccolta dagli stati generali del PD peninsulare. Per quanto concerne invece la polemica sullo scontro a distanza tra Marciano e Leone Gargiulo va sottolineato che entrambi si sono espressi in nome delle rispettive posizioni e sulla base di articolati ragionamenti che invece un’ipocrisia politica quasi congenita nel PD territoriale cerca di mascherare. Forse perchè tanti disastri nella politica regionale della Campania anche in materia urbanistica vanno ascritte ai governatorati bassoliniani? Del resto, come conferma lo stesso Sindaco di Massa Lubrense in questa nostra intervista sul summit peninsulare che il PD ha dedicato al “caso Marina Lobra”, se critiche e danni vogliono ascriversi a una parte politica per le scelte operate dalla Regione, a finire sul banco degli imputati è proprio il PD che l’ha governata fino a quattro anni fa, tra l’altro annoverando tra le proprie fila anche illustri amministrativisti che col proprio lavoro, non solo a Napoli o Sorrento e a Massa Lubrense, supportano le scelte e l’operato degli Amministratori. Di questo però i dirigenti PD fingono di non accorgersene…da sempre!