Villa Fondi: dov’è finita la legna delle “capitozzature”?

Stampa

legnaPIANO DI SORRENTO – Dopo le “capitozzature” sul patrimonio arboreo del parco di Villa Fondi, risoltesi praticamente in una vera e propria decapitazione degli alberi, stanno circolando varie ipotesi e anche un filmato (che è stato preannunciato, ma che al momento non abbiamo avuto ancora modo di vedere) sulla destinazione finale della legna frutto dell’operazione. Certamente l’ufficio tecnico avrà redatto un rapporto sulla consistenza (il peso) del legname derivato dalla potatura e sulla sua destinazione avendo, ovviamente, un valore commerciale significativo. Il Comune ha venduto la legna? L’ha ceduta a una ditta per lo smaltimento o ne ha fatto omaggio a qualcuno? Insomma occorre far luce sull’operazione, come già avvenne alcuni anni fa quando sorsero dubbi circa l’effettiva destinazione della molitura delle olive prodotte dagli alberi del Parco per poi scoprire, a seguito di accertamenti, che l’olio prodotto era stato donato alla locale Casa di riposo. Insomma una buon’azione. Ora ci si chiede dove sia finita la legna di Villa Fondi e magari anche quella delle potature di altri alberi di proprietà comunale. Giriamo l’interrogativo al responsabile del verde pubblico, il consigliere Costantino Russo.