Meta alle urne/Graziano Maresca: pronto a diventare primo cittadino…

Stampa
Graziano Maresca

Graziano Maresca

A Meta infuria la contesa politica per le candidature a Sindaco, per costruire alleanze in grado di reggere al responso delle urne che sembra essere il principale, se non l’unico obiettivo dei principali protagonisti che occupano la scena. Ne è convinto Graziano Maresca, ingegnere e capo dell’UtC a Piano di Sorrento nonchè consigliere comunale di minoranza a Meta per essere fuoriuscito dalla maggioranza del sindaco Paolo Trapani dopo un’esperienza amministrativa d’inizio consiliatura molto tormentata. Maresca però ha punti fermi, idee chiare su quello che dovrà essere, se sarà, il suo impegno alla guida della futura amministrazione: “Il mio obiettivo non è quello di vincere le elezioni…Potrebbe non essere difficile…Il problema serio, invece, è quello di riuscire a governare ed a governare bene Meta, dando risposte serie ai problemi e realizzando il programma che proporremo agli elettori…Per me ci sono 5 punti da realizzare e per riuscirci occorre che si costruisca un gruppo coeso e determinato nel voler attuare il programma senza indugi, con tempestività e professionalità assolute, lavorando h24…

Diversamente non prendo in considerazione l’ipotesi di una candidatura che abbia altra prospettiva! Per questo mi sto confrontando con tutti e sto verificando la fattibilità di questa mia proposta fondata su questioni vitali per gli interessi di Meta che, ricordiamolo, vengono prima di qualsiasi altra ambizione…La mia candidatura a sindaco comporta per me scelte decisive sul piano lavorativo dovendomi mettere in aspettativa presso il mio ufficio per 5 anni onde poter lavorare a tempo pieno, senza soste, per Meta“. Chiediamo all’ingegnere come giudica l’imprevisto sostegno giuntogli da Antonio Elefante attuale assessore a Vico Equense. “Ho molto apprezzato le parole di Antonio cui vanno la mia stima e soprattutto il sostegno alla sua battaglia per la demolizione del Mostro di Alimuri…Si tratta di un’impresa straordinaria sotto tutti i punti di vista ed avrà un’importante ricaduta su Meta e sulla politica turistico-balneare della città. La mia dev’essere una squadra entusiasta di lavorare insieme e di condividere gli obiettivi di ampio respiro che proponiamo agli elettori perchè il benessere di Meta e dei suoi abitanti si concretizzi coi fatti! Tutto il resto non appartiene al mio modo di pensare e di lavorare…Perciò chiarezza sin dal primo momento e trasparenza assoluta”. Stando ai roumors metesi sarebbe maturata, proprio in queste ore, un’intesa tra Graziano Maresca e i giovani promotori di una civica trasversale, eventualità che cambierebbe le carte sul tavolo quando manca un mese circa alla data di presentazione delle liste.