Sorrento: imponente piano di opere pubbliche…ma non abbassiamo la guardia

Stampa
di Salvatore Caccaviello

Salvatore Caccaviello

Salvatore Caccaviello

SORRENTO – Dopo le dichiarazione del sindaco Giuseppe Cuomo si riaccendono i riflettori sulla realizzazione delle prossime opere pubbliche ed in particolare sul collegamento con il porto dove potrebbe scendere in campo, con un finanziamento, la ditta appaltatrice e  probabile gestore dei futuri introiti. La Giunta Comunale ha approvato il piano degli interventi che, secondo previsione, dovrebbero  essere realizzate entro il 2016. Infatti è previsto un budget di circa trentacinque milioni di euro per finanziare  una serie di opere pubbliche. Buona parte di tale cifra è destinata al secondo lotto del parcheggio Achille Lauro di via Correale.  Una opera colossale destinata a cambiare il volto del centro cittadino. Un impegno di oltre 16 milioni di euro destinati alla realizzazione del percorso meccanizzato di collegamento tra  il parcheggio ed il porto di Marina Piccola

Queste alle dichiarazioni del Sindaco, pubblicate su un noto quotidiano: “Nell’ultimo periodo abbiamo effettuato le analisi geologiche e rinnovato il piano ambientale che ormai, dopo 5 anni, non era più valido …Nel giro di qualche mese intendiamo indire il bando per l’esecuzione dei lavori secondo le modalità del project-financing, ossia con un contributo iniziale da parte della ditta appaltatrice di poco meno di 5milioni di euro. Nel frattempo la Regione ha confermato la disponibilità del finanziamento di 11milioni di euro che sarà erogato dopo la procedura di gara”. Ora secondo tale dichiarazione l’opera verrà finanziata per  11 milioni di euro dalla Regione Campania ed i restanti quasi 5 milioni dalla ditta appaltatrice! Insomma dopo tante lotte  da parte dei cittadini sorrentini che con tenacia si sono battuti affinché  tutta l’opera rimanga pubblica, e finanche la Regione aveva deciso di finanziare tale progetto per i suddetti 11 milioni  con l’obbiettivo  della realizzazione  di un’opera pubblica, che rimanesse ai cittadini sorrentini sembrerebbe che si sia ritornati al punto di partenza.

Poiché parrebbe che il Sindaco, almeno di un errore  madornale del famoso quotidiano, da questo orecchio continui a non sentire.  Secondo tale dichiarazione si vedrebbe di nuovo una ditta privata coinvolta  con finanziamenti propri nel progetto per poi gestirla in futuro. Infatti su tale tematica ci fu, nei mesi scorsi, un duro scontro tra i cittadini e l’amministrazione, con il coinvolgimento anche dei vertici regionali che minacciarono di ritirare il contributo se l’opera in futuro fosse stata gestita da privati. Pertanto è bene che i Sorrentini continuino a rimanere in campana e come fatto sinora, non abbassare la guardia.  Promuovendo finanche un comitato  denominato “Parcheggio Lauro ai cittadini” con un profilo molto seguito su fac book .  L’opera deve essere realizzata con soldi pubblici anche da parte del Comune, iniziando, a risparmiare ( e sarebbe ora!)  su tante manifestazioni inutili. Se  la notizia fosse veritiera, la situazione avrebbe dello sbalorditivo. In quanto in un’epoca  di crisi economica senza precedenti, dove un Comune alquanto ricco qual è Sorrento, dove con l’appoggio della Giunta Regional, ancora si riescono a programmare delle opere pubbliche che, oltre a lavoro, potrebbero essere motivo di ulteriore sviluppo economico per l’intera comunità, ebbene parrebbe assurdo! L’unico pericolo che potrebbe ostacolare tale progetto verrebbe proprio dai nostri amministratori. I quali devono essere  costantemente marcati a vista dai cittadini poiché, come spesso accade anche a livello nazionale, dietro ad ogni provvedimento  all’apparenza utile  alla cittadinanza, potrebbe nascondersi il classico trabocchetto con lo scopo di avvantaggiare i soliti noti. Tuttavia, e non potrebbe essere altrimenti, i cittadini devono continuare ad avere fiducia nell’Amministrazione e nel Primo Cittadino sperando che …il famoso quotidiano questa volta … abbia toppato!