Piano di Sorrento, la lotta per il posto in giunta! Stamattina riunione di maggioranza…

Stampa

poltronaPIANO DI SORRENTO – Stamattina si riunisce il Gruppo Consiliare della maggioranza che dovrà decidere chi andrà ad occupare la poltrona di assessore lasciata vuota da Vincenzo Iaccarino. Il Sindaco Giovanni Ruggiero, dopo la defenestrazione di Iaccarino, aveva annunciato che il posto in giunta veniva messo in palio per essere assegnato a chi l’avrebbe conquistato sul campo attraverso un impegno puntuale e costruttivo. Un’ipotesi presto sfumata perchè Ruggiero deve fare i conti con un pressing interno e soprattutto con i problemi di numeri che si sono ulteriormente accentuati dopo l’uscita dalla maggiornanza anche di Pasquale D’Aniello.

Maurizio Gargiulo

Maurizio Gargiulo

Con quel posto di aspirante assessore in tanti credono di avere una chance in più alle prossime elezioni per cui gli occhi di tutti sono puntati su quella poltrona e nessuno vuol rischiare di giocarsi la pelle, politicamente parlando, lasciando invece campo libero agli altri. In primis nella corsa all’assessorato troviamo una vecchia conoscenza, Maurizio Gargiulo, il primo degli assessori di Ruggiero a venir “immolato” sull’altare del cambiamento di passo e sostituito con Daniele Acampora. Gargiulo ha visto materializzarsi l’eventualità di un suo ritorno in giunta, forte soprattutto di un elevato indice di gradimento che il suo nome sembra far registrare nell’area bilancio e finanze dove poco si sopporta l’operato di Acampora giudicato più invadente da parte della burocrazia. Sponsor di Gargiulo, almeno fino a qualche tempo fa, è stato il vice sindaco Salvatore Cappiello che, contrariamente alle sue previsioni, continua a subire pesanti battutre d’arresto sulla corsa alla successione di Ruggiero rischiando addirittura di restare a piedi!

VALORE DELLE AZIONI IN CALO PER CAPPIELLO CANDIDATO SINDACO

Salvatore Cappiello

Salvatore Cappiello

Nelle ultime settimane le quotazioni di Cappiello candidato sindaco sono infatti scese vertiginosamente col risultato di un indebolimento di quel fronte interno alla maggioranza che sembrava intenzionato a puntare sull’uomo dei Colli. Una candidatura che qualcuno considera già sfumata a tutto vantaggio di Rossella Russo su cui punterebbe chiaramente Ruggiero ipotizzando anche una sua possibile candidatura di supporto con la Russo all’insegna della continuità. Perciò assegnare questo posto vuol dire fare una scelta strategica ai fini elettorali. Vuol dire anche veder esposto il prescelto al tiro incrociato degli avversari interni ed esterni. I primi abbondano, ovviamente, perchè in ballo c’è la gestione del potere da oggi fino alle elezioni…

P. D'Aniello e V. Iaccarino

P. D’Aniello e V. Iaccarino

I secondi neanche scarseggiano perchè dal momento che sarà scelto il successore si scopriranno i giochi elettorali e inizierà il tiro al piccione. Un gioco che oggi lo si gioca col supporto non secodnario anche di Vincenzo Iaccarino e Pasquale D’Aniello sicuramente intenzionati a vender cara la propria pelle fino al termine della legislatura. E di problemi, Consiglieri e Assessori, ne hanno pur se ostentano disinvoltura! Si parla con insistenza di una possibile promozione assessoriale per Costantino Russo che aveva già rivendicato il proprio diritto alla promozione forte del consenso ottenuto e dall’esigenza di dare risposte dirette ai suoi elettori. Un’ipotesi per la verità non molto gradita al Sindaco e ad altri membri della maggioranza che l’hanno sempre scoraggiata nei colloqui privati!

L’IPOTESI COSTANTINO RUSSO…CON GIANNI IACCARINO IN MOVIMENTO

Costantino Russo

Costantino Russo

Da qui al termine del mandato però servono i numeri ed è su questo che Ruggiero è in fibrillazione anche perchè altri fuochi sembrano accendersi all’orizzonte! Qualcuno ha detto: è pronto Russo a vestire i panni del salvatore della patria e a diventare il punto di equilibrio di una maggioranza dove abbondano i problemi amministrativi, quelli politici e anche personali? Problemi che si incrociano alimentando un gioco addirittura perverso per gli interessi generali. Ormai è chiaro anche alle pietre della strada: la soluzione della crisi passa attraverso un’opera di “negoziazione testa a testa” con tutti i rischi e soprattutto le incognite connesse all’operazione.

Gianni Iaccarino

Gianni Iaccarino

E che cosa fa Gianni Iaccarino? Per il momento si esercita a muoversi nei panni di uomo della maggioranza….stando a disposizione con la sua opposizione e suscitando qualche perplessità, oltre che l’ironia di chi sa che quel posto per lui in giunta proprio non c’è visto che non è assolutamente risolutivo dei tanti problemi di Ruggiero producendo anzi un ulteriore squilibrio in vista delle elezioni. Per ora il Sindaco medita un azzeramento delle deleghe assessoriali in modo da avere le mani più libere per il nuovo rimpasto! Ma si corre anche il rischio che qualcun altro in maggioranza decida di passare la mano visto che ormai per Ruggiero i giochi alla sua successione sono quasi fatti! Ecco perchè, stando così le cose, non si tratta più di assegnare solo un posto in giunta….