Regione Campania, Marciano: “ancora ombre sulle assunzioni soresa”

Stampa
Antonio Marciano (Pd)

Antonio Marciano (Pd)

NAPOLI – “A distanza di due mesi dalla mia interrogazione, nella quale chiedevo chiarezza sulle assunzioni in Soresa nell’anno 2012, la risposta di Caldoro, per il tramite del Capo Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali, professor Ferdinando Romano, non entra nel merito del principale punto critico della vicenda: avevo infatti chiesto di ricevere l’elenco complessivo dei candidati che hanno presentato domanda, l’elenco di quelli selezionati per ogni bando e i relativi curricula, ma queste notizie non sono ancora pervenute”. Così Antonio Marciano, vicecapogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale della Campania, che nel dicembre scorso aveva presentato una interrogazione al governatore in merito alle assunzioni previste dai dieci “Avvisi per la ricerca di figure professionali” effettuate dalla So.Re.Sa. S.p.A. . “Non soddisfa inoltre la risposta sulla correttezza delle procedure utilizzate, con durata complessiva di soli 15 giorni per la presentazione delle domande: 250 adesioni totali per 10 bandi non appaiono per nulla una “massiccia adesione”, come invece scritto nella risposta all’interrogazione.

Soprattutto nella regione a più alto tasso di disoccupazione e di fronte a una opportunità di lavoro alla quale si poteva accedere semplicemente grazie ai titoli acquisiti”, prosegue il consigliere. “Questa è la tanto sbandierata trasparenza del presidente Caldoro, che tra l’altro è Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di Rientro della spesa sanitaria regionale, su una vicenda che fa segnalare più di un elemento discutibile, a partire dall’assunzione della nuora dell’attuale manager Franco D’Ercole”, aggiunge l’esponente democratico. “Ho richiesto al Dirigente di staff del Capo Dipartimento di integrare quanto inviato con le notizie mancanti, che immagino siano recuperabili con una semplice telefonata, ma che sembrano invece praticamente impossibili da ottenere. Invito il Presidente Caldoro a intervenire al più presto e diradare le ombre che si sono formate sulla Soresa e su queste assunzioni”, conclude Marciano.