Meta, Paolo Trapani a Mollica: qual è il mandato del direttivo PD?

Stampa
Paolo Trapani

Paolo Trapani

META – L’intervento di Nicola Mollica, segretario cittadino del PD, sulle candidature a sindaco per le prossime amministrativo non poteva non sollecitare Paolo Trapani, sindaco uscente e direttamente chiamato in causa dal segretario, a chiedere lumi al responsabile del partito su quanto dichiarato e sugli orientamenti della direzione locale. Spiega Trapani: “Resto sconcertato a leggere alcune dichiarazioni di Mollica e vorrei capire che cosa intende realmente per discontinuità…In merito alla sua candidatura a sindaco, in quanto segretario, è giusto che si esprima il direttivo come pure dovrebbero essere chiari gli indirizzi che lo stesso organismo ha dato ed entro cui il segretario agisce.

Del resto non si può semplificare tutto perchè chi fa politica non può parlare come l’uomo della strada e poi sicuramente le scelte politiche e amministrative non si possono fare in nome dell’amicizia…Per quanto mi riguardo ho esposto la mia opinione al direttivo, ho dato la massima disponibilità e apertura, auspica l’unità del Pd, ma è necessario che si faccia chiarezza perchè non credo che anche certe proposte di candidature possano essere fatte passare per discontinuità…Mi aspetto un ragionamento serio e lungimirante”.