Piano di Sorrento, i Consiglieri Anna Iaccarino e D’Aniello contro Antonio Russo

Stampa
Anna Iaccarino

Anna Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – Nel prossimo consiglio comunale si discuterà del contributo concesso dal Comune all’associazione ‘A Chiorm presieduta dal capogruppo di maggioranza, Antonio Russo, finito nel mirino dei Consiglieri di minoranza Anna Iaccarino e Antonio D’Aniello che hanno presentato un’interpellanza al Sindaco Giovanni Ruggiero per venire a capo di una situazione che ha creato disagio e suscitato polemiche a causa del tentativo di far passare in secondo piano chi fosse il beneficiario, sul piano legale, del contributo per la festa del Capodanno.

Antonio D'Aniello  (PD)

Antonio D’Aniello (PD)

BOCCIATO ANCORA UNA VOLTA CAPPIELLO

Per gli esponenti di opposizione si tratta di chiarire i fatti e di adottare un criterio nell’erogazione dei contributi che valga anche per il futuro, ma è anche l’occasione per assestare un bel colpo all’esponente della maggioranza che sembra non azzeccarne una da quando ha assunto la guida del gruppo al posto di Salvatore Cappiello promosso in Giunta con la carica di vice sindaco e ancora oggi costretto, a sua volta, a incassare l’ennesima bocciatura alla delibera di riassetto del personale comunale.

Antonio Russo

Antonio Russo

L’INTERROGAZIONE DI IACCARINO E D’ANIELLO

Che cosa chiedono i Consiglieri di opposizione al Sindaco sul caso-Russo?

I sottoscritti consiglieri comunali
Premesso
–    Che con delibera di Giunta e successiva determina dirigenziale del 24 dicembre 2013, veniva approvato il programma per le manifestazioni natalizie con allegato il relativo piano economico;
–    Che, tra le associazioni beneficiarie dei contributi economici compariva anche l’associazione denominata “A Chiorma”  senza che però nel citato piano comparisse il nome del rappresentante legale della stessa;
–    Che al termine della esibizione della citata associazione, avvenuta nella locale Piazza Cota  in data 01/01/2014, prendeva la parola il presidente della medesima che si apprendeva essere il prof. Antonio Russo attuale consigliere comunale e capogruppo di maggioranza;
–    Che successivamente la notizia veniva riportata anche da giornali locali;
–    Che i concetti di trasparenza e correttezza dell’operato delle Istituzioni devono necessariamente indurre a fare chiarezza su quanto accaduto.
Tutto ciò utilmente premesso, ai sensi e per gli effetti dell’artt. 43 comma 3 del D.Lgs. n. 267/2000, 20 comma 8 dello Statuto comunale e 44 e ss. del Regolamento per le adunanza del Consiglio comunale
Chiedono
Alla S.V. Ill.ma di conoscere:
a)    In quale data e da parte di chi è stata presentata la richiesta di contributo a nome dell’associazione “’A Chiorma”;
b)    Per quali ragioni non è stato inserito il nominativo del legale rappresentante della stessa nel prospetto di assegnazione delle somme;
c)    Se, all’atto della predisposizione degli atti propedeutici alla richiamata Delibera di Giunta il Funzionario responsabile era a conoscenza della qualifica di Presidente della associazione in capo al consigliere Russo Antonio;
d)    Se, all’atto dell’approvazione, tutti i componenti della Giunta Municipale erano a conoscenza della qualifica di Presidente della associazione in capo al consigliere Russo Antonio;
e)    Se si ritiene opportuno, per il futuro, concedere contributi economici ad associazioni  che abbiano come rappresentante o come membro degli organi direttivi, una persona che ricopra, nel medesimo ambito comunale, una carica elettiva.
Piano di Sorrento, 10 gennaio 2014
Anna Iaccarino
Antonio D’Aniello