Piano di Sorrento, Giunta-Ruggiero meno due: dopo D’Aniello fuori anche Iaccarino

Stampa
Pasquale D'Aniello e Vincenzo Iaccarino

Pasquale D’Aniello e Vincenzo Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – Alla fine si è chiuso il cerchio e quello che il Sindaco Giovanni Ruggiero intendeva fare col rimpasto l’ha fatto: liberare due posti, prima quello di Pasquale D’Aniello, poi quello di Vincenzo Iaccarino. Obiettivo: fare una squadra di fedelissimi pronti ad accompagnarlo, senza colpo ferire, al termine della seconda legislatura quando Ruggiero dovrà consegnare il testimone al successore. E’ scattato così il secondo cartellino rosso all’indirizzo di un esponente di peso della maggioranza, Iaccarino (secondo degli eletti alla spalle di Salvatore Cappiello), dopo l’esclusione di Pasquale D’Aniello, terzo eletto, fatto fuori per far posto proprio a Cappiello proiettato a costruire la sua candidatura a sindaco.

Vincenzo Iaccarino

Vincenzo Iaccarino

PERCHE’ ROSSELLA RUSSO E DANIELE ACAMPORA HANNO CAMBIATO OPINIONE?

Ieri pomeriggio, al termine di una settimana di tensioni e scontri a distanza, Vincenzo Iaccarino ormai nelle vesti di consigliere indipendente ha incontrato la stampa al Caffè Marianiello dove ha illustrato le sue ragioni contestando punto punto le accuse del Sindaco e soprattutto denunciando un comportamento autoritario, intollerante e addirittura illegettimo da parte di Ruggiero nella gestione della Giunta sottoposta a i suoi diktat, pena l’eslusione. Quello che praticamente è accaduto a Iaccarino che, rivendicando il proprio diritto a pensare e a confrontarsi, ha lanciato forti sospetti sul comportamento di due colleghi di giunta, Daniele Acampora e Rossella Russo, che come lui si erano ostinatamente opposti alla delibera di riassetto del personale per poi decidersi, in una riunione di giunta convocata senza invitarlo, ad aggiungere la propria firma in calce a un atto che, sempre secondo Iaccarino (ma la circostanza sembra confermata dalle stesse parole usate dal Sindaco in una lettera riservata che Iaccarino ha letto al pubblico), è stato sottoscritto in tempi diversi in spregio dell’obbligo di collegialità e della corretta gestione della Giunta. Praticamente un’accusa anche alla segretaria comunale, Deborah De Riso, sulla regolarità dell’atto “approvato a puntate” e, alla fine, escludendo solo lui, l’Assessore dissenziente, dalla riunione di venerdì 17 gennaio 2014 alle ore 20.45. Su tutto l’iter Iaccarino ha annunciato un esposto al Prefetto di Napoli cui chiederà anche un’audizione per spiegare nei dettagli le modalità di conduzione dei lavori di Giunta a Piano di Sorrento. Vi proponiamo i video della conferenza stampa che può segnare la svolta della politica a Piano di Sorrento.

Conferenza1
Conferenza2
Conferenza3
Conferenza4
Conferenza5
Conferenza6
Conferenza7