Aspettando la Befana…Ruggiero inizia la verifica di maggioranza

Stampa

RIUNIONE DEL GRUPPO DI MAGGIORANZA

Antonio Russo

Antonio Russo

PIANO DI SORRENTO – Il Sindaco Giovanni Ruggiero ha lasciato appena trascorrere il Capodanno ed è partito alla carica in seno alla maggioranza per iniziare col piede giusto il 2014, almeno con le idee più chiare su chi ancora lo sostiene ed è pronto a condividere le decisioni più delicate e chi invece persevera nel dire no (perchè?) ad alcuni provvedimenti che, almeno fino a oggi, non hanno superato il banco di prova del voto, sia in giunta sia in consiglio. Stasera alle 19.30 si riunisce la maggioranza che il capogruppo Antonio Russo ha provveduto a convocare diramando mail ed sms con l’invito a non mancare all’incontro sulla verifica interna. All’ultimo dell’anno l’ennesimo stop alla delibera sul riassetto del personale comunale ha mandato in tilt Ruggiero&Cappiello, ormai da mesi bloccati su un provvedimento che per il vice sindaco è irrinunciabile e tanti malumori sta provocando nel personale municipale oltre che nella Giunta.

GLI OPPOSITORI INTERNI

Vincenzo Iaccarino e Rossella Russo

Vincenzo Iaccarino e Rossella Russo

Al provvedimento si oppongono in primis gli Assessori Rossella Russo e Vincenzo Iaccarino cui vanno ad aggiungersi le crescenti titubanze di Daniele Acampora che sembra convincersi, ogni giorno che passa, di quanto sia difficile avere un’opinione diversa da chi comanda! Sconsigliata la resa dei conti che avrebbe avvelenato la notte di San Silvestro, Ruggiero&Cappiello hanno imposto la linea dura: chiarimento! Del resto c’è da approvare in Consiglio, entro la prossima settimana, anche il famoso regolamento su dehors e chioschi che altri mal di pancia ha provocato nella maggioranza coinvolgendo anche il presidente del consiglio comunale Luigi Maresca che non sembra entusiasta di pronunciare un “si” a questo atto su cui sembra persistere la più assoluta indeterminatezza! Nel senso che nessuno o quasi conosce esattamente come stiano le cose, dove precisamente debbano essere allocate nuove strutture visto che per la metà si tratta, praticamente, di sanatorie dell’esistente. Chiedere spiegazioni serve a poco o a nulla perchè nessuno sembra conoscere esattamente la situazione…Da qui i distinguo e le prese di distanze su un provvedimento dove il voto per l’approvazione resta davvero risicato.

REGOLAMENTO DEHORS E CHIOSCHI: MISTERO

dehorsPer dehors si intende l’insieme degli elementi singoli o aggregati, mobili, smontabili o facilmente rimovibili, posti temporaneamente in modo funzionale ed armonico sul suolo pubblico o asservito all’uso pubblico che delimita lo spazio per il ristoro all’aperto, annesso ad un locale di pubblico esercizio di somministrazione insediato in sede fissa“. Si tratta della definizione tecnica di questo tipo di struttura di vendita che, in qualche caso sulle mappe del regolamento pianese, sembra raggiungere dimensioni anche di un centinaio di metri! “Il chiosco è un piccolo esercizio commerciale che in luoghi pubblici somministra alimenti, vende giornali (in questo caso può prendere il nome di edicola) ed altro. Spesso assume la funzione di punto d’incontro e aggregazione sociale“. Chiamato il “regolamento salva assessore” perchè riguarda anche il caso del chiosco ubicato nella Piazza Mortora dove lavora l’assessore Francesco Gargiulo, l’atto non convince e sin qui ha subito parecchi rinvii. Il Sindaco ha auspicato una discussione approfondita in sede di commissione consiliare per agevolarne l’iter. Ma qui si tratta di far lavorare le Commissioni che, almeno fino a oggi, sono rimaste sulla carta!

DEBITI DA SALDARE A PENISOLA VERDE

penisola verdeUn’altra delibera spinosa, sempre inerente i debiti fuori bilancio, è quella esclusa dall’ultimo Consiglio comunale e riguardante il pagamento di una sostanziosa parcella a Penisola Verde per prestazioni che risalgono all’epoca dell’emergenza rifiuti! Qualche centiniao di migliaia di euro, o forse più, che sarebbero stati congelati in vista di tempi migliori, cioè dei numeri per approvare la delibera in consiglio! Si sa, la partita sui “debiti fuori bilancio” resta una delle più delicate per qualsiasi Amministrazione dove soprattutto i Consiglieri comunali estranei alla gestione trovano maggiori difficoltà a sanare partite debitorie sulla cui genesi conoscono poco o nulla, ma di cui diventano in toto responsabili una volta che votano in consiglio (a prescindere se il voto è a favore o contrario in quanto in entrambe le circostanze è possibile procurare un danno erariale rispondendone alla Corte dei Conti). Nella Giunta del 31 Dicembre (con la sola assenza dell’assessore Francesco Gargiulo) è stata approvata la proroga del servizio di un anno in favore di Penisola Verde in attesa di procedere alla nuova gara d’appalto per una revisione dello statuto della Società.