Bye Bye Fiat…E’ nata Fiat Chrysler Automobiles con sede in Olanda!

Stampa

fiatDa qualche ora l’annuncio: è nata FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES, con sede legale in Olanda e fiscale nel Regno Unito. Marchionne ha portato a compimento il suo mandato e l’Italia diventa ancora più povera sul piano imprenditoriale. All’estero lavoro e tasse si pagano di meno, molto di meno…Quindi via dal BelPaese o, più esattamente, da quello che una volta era considerato (e chiamato) il BelPaese. Al di là delle rassicurazioni di circostanza, presto le conseguenze sui livelli occupazionali in Italia si faranno sentire…e come! Un cammino, quello della Fiat, iniziato parecchio tempo fa e che oggi dà l’idea di ciò che è l’Italia: un paese in liquidazione.

Le grandi imprese, i manager e i boss della finanza speculativa e ladrona, complice la classe di governo, vanno fuori e presto il popolo italiano si ritroverà nudo e crudo, pronto a subire l’ultimo decisivo attacco dai poteri forti che continuano a a gestire tutto a proprio uso e consumo. Una politica ladrona oltre ogni misura che pretende di trovare la ricetta per imboccare la ripresa e invece continua a brigare per i propri interessi e affari consumando tutto quello che ancora c’è da consumare. Un’Italia senza speranza, senza prospettive: ecco che cosa ci consegnano gli ultimi 20 anni di governo dove centro, sinistra e destra hanno spadroneggiato peggio dei barbari! Guardiamo al caso Mastropasqua, boss dell’Inps: ancora inchiodato alla poltrona, una delle tante che non si capisce per quale ragione debba occupare accumulando miliardi su miliardi alla faccia dei poveri pensionati e lavoratori che non avranno mai la pensione! Un Paese serio a gente così potrebbe riservare solo la pena capitale! Oggi la scena politica nazionale la occupano tre personaggi come Berlusconi, Grillo e Renzi! E se i destini dell’Italia sono in mano a questa gente, come si fa a criticare la decisione della Fiat, poi dell’Elettrolux e di tante altre imprese che tagliano la corda! Ormai siamo terra di conquista: solo il patrimonio artistico ci resta. A furia di inzuccarci di ricette, cucina e tavole da imbandire vogliono solo agirie subliminalmente per convincerci che più che fare i camerieri, i cuochi e affini non possiamo…E allora non ci resta che servire alla tavola dei nuovi padroni del vapore!