Assolto l’ex ministro Scajola, la dichiarazione di Raffaele Lauro

Stampa
Claudio Scajola

Claudio Scajola

L’assoluzione, in primo grado, di Claudio Scajola, perché il fatto non costituisce reato, e il riconoscimento della sua buona fede, nell’acquisto della casa di via del Fagutale, a Roma, dopo un calvario di tre anni e una gogna mediatica, senza precedenti nella storia politica italiana, dimostrano che la giustizia può ristabilire la verità, se gestita con equilibrio e senza obbedire a strumentalizzazioni, politiche o giornalistiche. Questa assoluzione, tuttavia, ripara solo in parte le sofferenze patite da Scajola e dalla sua famiglia, ma premia i pochi amici che hanno nutrito sempre la certezza della sua innocenza“. Lo ha dichiarato, dal Sudamerica, Raffaele Lauro, capo di Gabinetto di Scajola al Ministero dello Sviluppo Economico Economico.