WWF, il calendario 2014 dedicato alle creature della notte in Costiera

Stampa
Pullus di Civetta (foto di C. d'E)

Pullus di Civetta (foto di C. d’E)

SORRENTO – “Quest’anno il WWF Penisola Sorrentina lo dedica alle creature della notte: un intero anno in compagnia degli affascinanti abitatori del buio. Rettili, mammiferi, uccelli e insetti: non manca davvero nessuno tra gli animali notturni che agiscono e si muovono quando il sole muore ad ovest. Che si tratti di procacciarsi cibo o difendersi dai predatori, la notte è il loro momento per agire. In copertina al calendario appare una civetta – racconta Claudio d’Esposito Presidente del WWF Penisola Sorrentina – uccello notturno per antonomasia, tra i più piccoli rapaci notturni ancora presenti nel nostro territorio e di certo il più conosciuto. Inconfondibile quando nel buio della notte fa sentire il suo ampio repertorio vocale, la civetta è un prezioso alleato in agricoltura e un formidabile derattizzatore, anche se è ammantata di stupide credenze e c’è ancora chi crede che porti sfortuna.

calendario WWF 2014Spesso sono proprio le “leggende metropolitane” affibbiate a taluni animali (la civetta porta sfiga, i pipistrelli si attaccano ai capelli, il rospo è velenoso, le volpi sono infestanti, ecc.) a contribuire al loro declino. Tali creature, che vivono accanto a noi e soffrono per la scomparsa dei loro habitat, aiutano invece la natura a mantenere i suoi preziosi ed indispensabili equilibri. Proprio per questo tali simpatici animali, abitatori della notte, hanno superato il “casting” del WWF che li ha scelti come protagonisti del calendario 2014, nella speranza di promuoverne un po’ di più la conoscenza.”

Tra questi non potevano mancare i veri padroni della notte: i pipistrelli che, grazie ad un sofisticato “apparato sonar”, volano nella perfetta oscurità, evitando gli ostacoli e catturando al volo zanzare e insetti fastidiosi per l’uomo. Creature delicate e utilissime alla salute degli ecosistemi, nonostante siano degli incredibili sterminatori di insetti anch’essi sono ammantati di stupide credenze e sono in preoccupante calo numerico, anche per la scomparsa dei siti idonei alla nidificazione e allo svernamento.
volpe polly - ph. Gaspare AdinolfiAssieme ai pipistrelli, nel calendario WWF troviamo anche altri animali che agiscono nel buio grazie alle loro spiccate abilità sensoriali: vista, olfatto e udito sviluppatissimi, in grado di percepire ogni cosa anche quando cala l’oscurità, gli permettono infatti di muoversi con agilità dove altri animali farebbero invece fatica. Alcuni di questi animali agiscono esclusivamente con il sopraggiungere delle tenebre, altri preferiscono attendere questo momento per potersi muovere senza la presenza dell’uomo, come la volpe, o anche i topi e i ricci.  Tra le foto del calendario troviamo anche rettili, come il geco, che grazie a speciali cuscinetti presenti sulle zampe riesce ad arrampicarsi su superfici verticali lisce e soffitti di casa a caccia di mosche, moscerini e zanzare. Degno di nota il tasso, la cui insospettata presenza sulle colline della penisola sorrentina (fino a Termini di Massa Lubrense) è stata svelata grazie a speciali fototrappole posizionate dal WWF!!! Infine non potevano mancare gli insetti: dall’affascinante lucciola, che illumina i campi dopo il tramonto, al grillo che ci accompagna con la sua sinfonia nelle calde notti d’estate. Davvero tanti sono gli esemplari notturni della fauna ancora presenti in Penisola Sorrentina. Cominciamo a conoscerne qualcuno grazie alle foto del calendario WWF 2014, in tiratura limitata, servirà  a recuperare fondi per finanziare le molteplici attività del WWF a difesa della Natura.  Chiunque fosse interessato può trovarlo presso la sede del WWF Penisola Sorrentina in via E. De Martino 36 a Meta – Tel/fax 0818072533, o presso l’edicola di Corrado Soldatini in Piazza Casale a Meta; a Piano di Sorrento sarà in distribuzione sul Corso Italia presso la Libreria l’Indice e Agrozoomarket in Piazza della Repubblica; a S.Agnello presso Azimut. Chi volesse prenotarne una copia può scrivere a: www.wwfpenisolasorrentina.wordpress.com