Vittoria, Coppola e Pane: finalmente liberi…per rinnovare la politica a Sorrento

Stampa
Paolo Pane, Giuseppe Vittoria e Massimo Coppola (NCD)

Paolo Pane, Giuseppe Vittoria e Massimo Coppola (NCD)

SORRENTO – E’ nato il Nuovo Centro Destra in città con tanto di firma di costituzione del gruppo consiliare da parte di Massimo Coppola e Giuseppe Vittoria sotto gli occhi della stampa convocata al Circolo dei Sorrentini per l’annuncio. Con loro Paolo Pane, candidato ad assumere la segreteria cittadino del partito, e Gaetano Mauro, imprenditore turistico. Tutti uniti con l’obiettivo di cambiare le regole del gioco “...dove solo quelli che hanno denaro pensano di poter gestire la politica a modo loro“, mentre col nuovo partito vogliono restituire voce e protagonismo vero ai cittadini e soprattutto ai giovani coi quali dialogano giorno dopo giorno realizzando progetti e iniziative che rispondono alle loro aspettative. “Non siamo andati via – spiegano i tre – il PdL si è sciolto e ne sono nate due formazioni: Forza Italia e Nuovo Centro Destra...Noi abbiamo scelto il NCD di Angelino Alfano perchè risponde in tutto e per tutto al nostro modello di politica: quella che si confronta con i problemi e con la gente, una politica non gridata, aperta al confronto e fatta per costruire nell’interesse dei cittadini“. Una scelta che sembra fatta apposta per loro, spiegano all’unisono, perchè ormai non ce la facevano più a restare in un ambiente politico considerato addirittura ostile al loro modo di vedere. Confidano nella sensibilità del primo cittadino, Giuseppe Cuomo, dal quale si aspettano che prenda atta del mutato quadro politico-amministrativo e si faccia garante di assicurare la rappresentanza anche del NCD. Al Sindaco rinnovano la fiducia e alla Giunta in quanto istituzione…Praticamente non si sentono rappresentanti in esecutivo da Giuseppe Stinga cui attribuiscono le maggiori responsabilità del fallimento della politica del partito a Sorrento per averlo gestito in una doppia funzione che ne ha mortificato le potenzialità e la rappresentatività. “All’epoca abbiamo criticato Marco Fiorentino che faceva il sindaco e il coordinatore del partito e poi abbiamo consentito a Stinga di fare altrettanto…“. Nei video della conferenza stampa è possibile ascoltare dalla viva voce dei protagonisti  il loro pensiero e il loro progetto per il futuro di Sorrento. A fine incontro però il primo a raggiungerli e a salutarli cordialmente è stato proprio il Sindaco Cuomo. Ora i problemi restano in casa di FI dove il clima certamente non è sereno e la partita per Stinga questa volta davvero si complica…e non poco!