Leone Gargiulo all’Assemblea territoriale del PD in vista delle “Primarie”

Stampa
Leone Gargiulo e Nicola Mollica

Leone Gargiulo e Nicola Mollica

PIANO DI SORRENTO – E’ stata una presenza discreta quella di Leone Gargiulo, sindaco di Massa Lubrense, all’assemblea pubblica indetta dai Giovani Democratici e dal Partito Demcoratico della Penisola Sorrentina per discutere le tre mozioni abbinate ai tre candidati alla segreteria nazionale del PD. Il primo cittadino di Massa ha seguito i lavori e il dibattito senza prendervi parte attiva, ma dimostrando grande interesse ai temi illustrati dai rappresentanti delle mozioni e fermandosi, al termine dell’incontro, a parlare con iscritti e simpatizzanti del PD peninsulari, ma senza rilasciare dichiarazioni. Approdato al PD in quota Matteo Renzi, Gargiulo si appresta a portare a termine il suo secondo mandato consecutivo da sindaco, circostanza per la quale la scelta di aderire al PD non appare sicuramente legata all’esigenza di trovare una bandiera per le prossime amministrativde.

B. Impegno, F. Mauro e A. D'Aniello

B. Impegno, F. Mauro e A. D’Aniello

Piuttosto sembra di capire che il Sindaco ha inteso di partecipare sin dall’inizio a un’esperienza politica nuova e in grado di proporsi come una novità anche in Penisola Sorrentina dove se a prevalere tra gli iscritti è la mozione di Pippo Civati, la leadership quasi certa di Renzi alla guida del partito potrebbe trasformarsi in un’opportunità di cambiamento per la politica anche a livello territoriale. In questo senso l’iniziativa di Gargiulo ha sicuramente spiazzato gli altri colleghi peninsulari, eccezion fatta per Paolo Trapani, sindaco di Meta, che ha aderito anch’egli al PD. Trapani però all’assemblea non ha preso parte, mentre il partito è stato rappresentato dal neo segretario Nicola Mollica insieme a Stefania Astarita e a Maria Teresa Russo.

Lucia Gargiulo e Franca Rossi

Lucia Gargiulo e Franca Rossi

Presenti i due esponenti storici del PD di Sorrento, Alessandro Schisano e Luigi Mauro, mentre era assente Rosario Fiorentino che ha aderito in quota Renzi. Per Piano di Sorrento è stato Antonio D’Aniello a fare da padrone di casa e da rappresentante della mozione Civati confrontandosi con Berardino Impegno della mozione Renzi. Assente ingiustificato il rappresentante provinciale della mozione Cuperlo verso il quale si sono concentrati i principlai attacchi da parte delle mozioni concorrenti. Per Sant’Agnello presenti la neo segretaria Lucia Gargiulo e il capogruppo consiliare Antonino Coppola, mentre per Vico Equense è intervenuta la segretaria Franca Rossi. Annunciata anche l’ubicazione dei seggi elettorali che domenica resteranno aperti per l’intera giornata. Novità per Sant’Agnello che, rispetto alle primarie dell’anno scorso, ha istituito il seggio comunale a Sant’Agnello presso l’Informagiovani nella Piazza Municipio. “Ci tenevo particolarmente a istituire il seggio a Sant’Agnello – spiega la segretaria Lucia Gargiuloe ringrazio il sindaco Sagristani per la disponibilità dei locali ubicati in Piazza Municipio. Il nostro obiettivo è quello di tornare a far parlare la politica sui territori, parlando dei problemi reali della gente e soprattutto dei giovani. A Gennaio terremo a Sant’Agnello un’importante iniziativa sul lavoro che è il problema più scottante con cui la politica deve confrontarsi per gli anni a venire in Italia“. Per Luigi Mauro, consigliere del PD a Sorrento, “…uno dei temi pià qualificanti su cui dovrà impegnarsi prossimamente il PD riguarda il comune unico della Penisola Sorrentina per dare finalmente risposte all’altezza delle sfide e dei bisogni reali di questo territorio“.