Se la legge tutela chi delinque e penalizza le vittime…L’ultima trovata della Casta!

Stampa

manetteIl Governo-Letta ha predisposto un disegno di legge col quale limita ancora di più la custodia cautelare. Praticamente l’arresto dovrà essere deciso non più dal Gip, ma da un collegio di tre giudici. La novità riguarda però il fatto che il collegio dovrà prima interrogare l’indagato e poi, eventualmente, incarcerarlo. I partiti sembrano tutti daccordo poi nell’impedire le manette per chi commette il suo primo delitto. Insomma possiamo diventare un Paese dove si può liberamente delinquere, anche una sola volta, tanto per provare la sensazione di trasgredire la legge, di commettere un reato, di fare il delinquente. Oggi la TV ha trasmesso le immagini della Turchia in rivolta contro la tangentopoli che ha investito il Governo. Una situazione che rischia davvero di trasformarsi in guerra civile e di far cadere il governo. Forse che i nostri politici e governanti vogliono che, prima o poi, anche in Italia si arrivi a questo? E’ impensabile continuare così, affidare le sorti del Paese nelle mani di chi non cura il pubblico interesse, ma persegue solo e sfacciatamente i propri affari, legiferando in favore di chi delinque e quindi a danno delle vittime. Ora davvero la misura è colma, forse non ancora al punto di provocare una rivoluzione, ma alla fine senza un epilogo violento, lo insegna la storia, non ci si libera della feccia e non si cambia il Paese!