Scissione PdL, Alfano se ne va. Con Berlusconi solo i “duri e puri” di Forza Italia

Stampa
Flora Beneduce

Flora Beneduce

Nel giorno del Consiglio Nazionale che sancisce la fine del PdL e l’abbandono dell’ala governativa rappresentata dal vice premier Angelino Alfano insieme a una sessantina circa tra Senatori e Deputati vi proponiamo (nella sezione video della home page) l’inaugurazione della prima sede di Forza Italia in Penisola Sorrentina a Vico Equense,  voluta da parte dell’On. Flora Beneduce insieme al coordinatore del partito Nitto Palma e l’assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella.

apri-un-club-forza-italiaIn queste ore in cui si consuma il divorzio nel centro-destra, la Beneduce sta riproponendo attraverso FB questo video che risale al mese di settembre, ma che conserva una sua attualità anche perchè dalle parole del Sen. Palma non traspare alcuna consapevolezza sul rischio di scissione incombente del partito. Non a caso Palma dichiara che il PdL è compatto e quindi si avvia a intraprendere un nuovo percorso politico, sposato con entusiasmo dall’Assessore Vetrella alle prese col rilancio del sistema dei trasporti nella regione. Praticamente la Campania si conferma avamposto del berlusconismo duro e puro, quello della prima Forza Italia, quello che vivrà in prima linea l’atto finale dell’esperienza parlamentare del leader su cui incombe il voto parlamentasre di “espulsione” dal Senato per la sopraggiunta incompatibilità dettata dalla legge Severino a seguito della sentenza definitivia di condanna pronunciata dalla Cassazione per frode fiscale. I circoli di Forza Italia – e questa è sicuramente una novità – non saranno unici in un Comune, spiega il Sen. Palma, ma potranno essere diversi e liberamente promossi perchè la concezione della sede unica locale rischia di lasciare ai margini dell’impegno politico le persone. Via libera quindi ai circoli di FI, il che significa che il rinato partito di Berlusconi non avrà un’unica rappresentanza territoriale, ma tante, quanti sono i circoli che si costituiranno.