Sorrento, l’Avvocatura comunale “salva” l’incarico di Daniele Acampora

Stampa
Daniele Acampora

Daniele Acampora

SORRENTO – Una prima risposta alla contestazione mossa da Rosario Fiorentino (presidente della Commissione Trasparenza) a Daniele Acampora nella qualità di componente del Nucleo di Valutazione del Comune è stata fornita dall’Avvocatura del Comune che ha sancito che non esiste incompatibilità tra l’incarico affidato e la carica di assessore comunale a Piano di Sorrento. Si tratta del parere espresso dall’avvocato del Comune di Sorrento, Maurizio Pasetto, a seguito della contestazione di Fiorentino. In esso l’Avvocato fa riferimento all’articolo 14 del Decreto legislativo 150/2009 e ad interpretazioni offerte da altre fonti. “Abbiamo rispettato l’impegno preso con il consigliere Fiorentino ad esaminare la questione – ha dichiarato il sindaco di Sorrento, Giuseppe CuomoE’ emerso che non esistono ostacoli nel rapporto tra il Comune e Acampora, che nel suo ruolo ha raccolto l’apprezzamento degli uffici per il lavoro svolto”. Secondo Fiorentino si tratta di un’interpretazione fornita dall’Avvocato del Comune che non tiene in considerazione la giurisprudenza in materia per cui la questione e il relativo conflitto d’interessi è destinato ad alimentare ulteriori polemiche e iniziative da parte di Fiorentino presso gli organi tutori.