Congresso PD e tesseramento, le accuse dell’On. Luisa Bossa…

Stampa
Luisa Bossa

Luisa Bossa

ROMA – Sembra un contagio di tipo influenzale che passa da una persona all’altra: è il nuovo virus che sta diffondendo nel Paese Matteo Renzi candidato alle primarie. Si sta assistendo da alcune settimane alla corsa sfrenata ad iscriversi al PD ed a partecipare alle primarie sui territori. Un fenomeno che sta degenerando e sta caricando nel PDdi tutto e di più“, tanto da spingere l’On. Luisa Bossa a una “reprimenda” postato anche su FB. Spiega la Bossa: “Sembra di rivedere per l’ennesima volta lo stesso tragico film: piccoli ras di provincia che fanno i picchetti, tesseramenti che si gonfiano all’improvviso, voto controllato, gruppi di potere che si spostano su interessi personali.

É doloroso dirlo ma questo Pd non smette mai di deluderci”. Lo dichiara Luisa Bossa, deputata Pd, a commento delle notizie che arrivano dai vari congressi di Circolo della federazione di Napoli del Partito democratico. “Mi arrivano richiami allarmati da varie realtà, soprattutto della provincia – continua la deputata Ci sono molti nostri militanti delusi e amareggiati. È molto difficile dare risposte incoraggianti che non sembrino omertose. La verità é sotto gli occhi di tutti: sta andando in scena l’ennesimo, triste spettacolo di questo partito. Una guerra di potere da cui sembra assente la politica vera, quella delle idee, quella del progetto“.