A Sorrento il congresso PD: Raffaele Pane si candida alla segreteria

Stampa
Raffaele Pane

Raffaele Pane

SORRENTO – Il Partito Democratico scalda i muscoli e si prepara a celebrare l’assise cittadina ed eleggere il nuovo segretario. Raffaele Pane, 46 anni e attivo nel sociale e nel volontariato, nella riunione di circolo in programma sabato 26 ottobre formalizzerà la propria candidatura a segretario con l’obiettivo di “…dare discontinuità con la solita politica che spesso non segue i fatti”. Parla di un programma che sia “…una valida alternativa per una nuova classe dirigenziale politica, improntata alla legalità contro tutte le mafie che infestano il territorio sia campano che italiano che – sostiene Pane – sono il cancro che ha invaso tutti i settori dello stato e della società civile”. Raffaele Pane si presenta come “…un fervente cristiano frequentando numerose chiese, tra i miei miti c’è Roberto Saviano. Per questo auspico che possano nascere a breve tanti nuovi Saviano (1 milione) in modo da cambiare radicalmente lo Stato. Da settimane sono impegnato in prima persona nella raccolta delle firme per la lotta alla privatizzazione del parcheggio Lauro. Infatti rinnovo l’appuntamento per domenica 27 ottobre alle 10,30 in Piazza Lauro“. Raffaele Pane, dopo aver sostenuto e votato alle scorse primarie Matteo Renzi chiede al sindaco di Firenze di mettere al primo punto all’ordine del giorno nel suo prossimo programma una guerra spietata a tutte le mafie (Camorra, Ndrangheta e Sacra Corono Unita) e a fare chiarezza sulla trattativa Stato–Mafia, nonché di far luce su tutte le stragi impunite nel corso degli ultimi decenni togliendo il segreto di stato; inoltre di prendere posizione sui femminicidi, stalcking e pedofilia anche nelle chiese, perché un prete che ha abusato di un bambino non può restare nella chiesa, ma va ridotto allo stato laicale”. Purtroppo non essendo stato eletto Renzi alle Primarie, Raffaele ha sostenuto alle elezioni politiche il magistrato Antonio Ingroia che auspica possa essere il prossimo presidente della commissione antimafia.