Tesseramento PD, a Sant’Agnello si gioca una partita importante…

Stampa
Pietro Gnarra

Pietro Gnarra

SANT’AGNELLO – Il primo a scendere in campo per le primarie del Partito Democratico è stato l’ex vice sindaco e oggi consigliere di opposizione Pietro Gnarra che alcune settimane fa ha riunito il gruppo dei “Liberi e Uguali” per annunciare il suo impegno politico in vista di futuri appuntamenti elettorali. Adesione scontata, quindi, quella di Gnarra al progetto politico di un partito che sta “ritornando di moda” anche in Penisola Sorrentina grazie soprattutto alla candidatura di Matteo Renzi cui ormai tutti guardano come al futuro Premier oltre che leader politico. E’ di oggi la dichiarazione di un berlusconiano come Briatore che ha annunciato di votare per Renzi visto che Berlsuconi è ormai fuori dai giochi! Se ci aggiungiamo la crisi interna al centro-destra che, senza Berlusconi non vale più del 3% secondo i sondaggi e secondo gli addetti ai lavori, è chiaro il fascino che il PD esercita in senso trasversale sull’eletttorato e sulla politica oggi in campo. ne abbiamo già avuto una rirprova qualche giorno fa quando, complice l’ex sindaco di Portici e oggi Senatore Enzo Cuomo, è stata annunciata l’adesione al PD addirittura di Leone Gargiulo, anch’egli medico oltre che sindaco di Massa Lubrense.

Antonino Coppola

Antonino Coppola

Gnarra è però un riferimento di vecchia data del Partito Democratico per il quale ha corso anche da candidato alle elezioni provinciali di quattro anni fa. Inoltre gode di ottime entrature e relazioni a livello regionale e nazionale per cui il suo impegno nella costruzione del nuovo PD è destinato a materializzarsi in termini di adesioni oltre che di consensi. Anche un altro medico orbita nella sfera del PD. Si tratta di Antonino Coppola, cardiologo e collega di lavoro di Gnarra all’Ospedale di Sorrento oltre che di gruppo consiliare a Sant’Agnello. Alle ultime amministrative il PD ha puntato su Coppola quale propria espressione, anche se va detto che l’interessato ha preferito mantenere un profilo basso in termini politici per timore che la sua appartenenza alla sinistra potesse pregiudicargli consensi in una difficile tornata elettorale. Ora però che non è più in campagna elettorale e che i giochi politici si aprono per davvero, Coppola è chiamato a decidere se iscriversi o meno al PD e a rappresentarlo anche in consiglio comunale dove il partito, a questo punto, potrebbe contare su ben due consiglieri.

Lucia Gargiulo

Lucia Gargiulo

Terza adesione importante al PD è quella di Lucia Gargiulo, consulente del lavoro e candidata con

Ivan Moscovicci (PD)

Ivan Moscovicci (PD)

 i “Liberi e Uguali” alle amministrative santanellesi. Gargiulo è stata senza ombra didubbio la più apertamente schierata, anche alle elezioni, sul fronte del PD ed ha partecipato a inizitive elettorali per le politiche assurgendo sempre di più al ruolo di figura emergente della sinistra locale e territoriale. Un ottimo “acquisto” per il PD che ha puntato su di lei alle elezioni comunali (dove ha ottenuto quasi 300 voti) e oggi per la costruzione di una rappresentanza politca qualificata soprattutto in considerazione della professionalità della Gargiulo, peraltro su temi importanti come quelle legati al mondo del lavoro.

Scontata ovviamente l’adesione dell’esponente storico del PD locale, l’avv. Ivan Moscovicci, figura rappresentativa di una storia politica della sinistra santanellese. Se dovessero trovare conferma queste adesioni, a Sant’Agnello si costituirebbe una cellula PD importante anche in termini di consensi elettorali che essa è in grado di intercettare, per cui c’è grande interesse a verificare le mosse che ognuno di questi personaggi compierà da qui al congresso dove, peraltro, si confrontano anche diverse candidature per li organi provinciali.