Tares, Anna Iaccarino dà lezione di equità fiscale…La replica di Acampora…Rinvio a martedì

Stampa
Anna Iaccarino

Anna Iaccarino

PIANO DI SORRENTO – E’ in corso il dibattito in consiglio comunale sulla proposta di delibera formulata dall’Opposizione per ridurre le aliquote fiscali per la tares sulle categorie produttive che sono state penalizzate dalla scelta della maggioranza. Anna Iaccarino ha illustrato la proposta invitando la maggioranza a rivisitare il tributo che avrà un effetto devastante sugli operatori interessati e di riflesso sui cittadini-consumatori. Secondo le previsioni la maggioranza non è intenzionata ad approvare la proposta perchè “…si tratta di scelte fatte dall’Amministrazione“, ha spiegato Acampora che ha aggiunto: “…Ci siamo visti con Anna Iaccarino e pensavo di trovare una proposta migliorativa e non un semplice esercizio di gioco con il programma informatico del ministero…“. Aggiunge Acampora: “…Dopo il nostro incontro con i commercianti abbiamo trovato la soluzione, ma l’Opposizione non ha trovato le motivazioni richieste dal Ministero.

Abbiamo trovato noi la soluzione, prevista dal regolamento della Tares, con le agevolazioni connesse con il varo di piani di diminuzione dei rifiuti, cioè pagare quanto si produce! Abbiamo pensato di anticipare a quest’anno questo sistema di pesatura per le categorie interessate con l’effetto del 30% sul valore Kc che produrrà una riduzione di 4 o 5 euro”. Anna Iaccarino: “…Non mi sono inventata niente, ma sono andata a vedere le delibere adottate in tantialtri Comuni Italiani…Non si può bypassare la norma perchè la nostra proposta non si discosta dalla normativa….Si potrebbero avere anche tante altre agevolazioni…“. L’intervento di Gianni Iaccarino, dopo le spiegazioni di Acampora, di rinviare la discussione per trovare una composizione migliorativa tra le due proposte, condiviso anche da Anna Iaccarino, è stato condiviso anche dall’Assessore alle Attività produttive Vincenzo Iaccarino. Ci ha pensato invece Maurizio Gargiulo, ex assessore al bilancio, a far saltare la discussione affermando che le proposte non sono sovrapponibili perchè l’Opposizione per venire incontro a 3 categorie ne penalizza le altre 27. In effetti l’idea dell’Assessore Acampora di anticipare all’anno in corso il procedimento della pesatura dei rifiuti ai fini della riduzione della Tares (sull’ultima rata) sembra allo stato una soluzione più di facciata che di sostanza! Nell’attesa che diversi amministratori si chiariscano le idee diventa sempre più urgente la verifica dei conti di Penisola Verde. Antonio Russo, capogruppo, propone di aggiornare i lavori a martedì della prossima settimana per verificare la possibilità di migliorare la proposta presentata da Acampora.