Piano di Sorrento, Tares ai “tempi supplementari” martedì 22 ottobre

Stampa
Daniele Acampora

Daniele Acampora

PIANO DI SORRENTO – “Tre sono stati i punti all’O.d.G .riguardanti la TARES. Con il primo (Delibera di consiglio comunale n.19 del 01/08/13 rettifica) si è inteso rettificare la delibera comunale che individuava nel giorno 30 dicembre l’ultimo termine utile per il pagamento della terza rata. L’Assessore Daniele Acampora ha fatto presente che il Ministero delle Finanze, con risoluzione del 9 settembre 2013, ha ravvisato l’esigenza che il versamento dell’ultima rata sia versata entro il 16 dicembre. Pertanto il termine ultimo per il pagamento della terza rata TARES è anticipato al 16 dicembre 2013. Il secondo punto (Delibera di consiglio comunale n.24 del 06/09/13 rettifica) ha comportato la modifica di un errore materiale ravvisato nella trascrizione delle operazioni di voto e l’integrazione della motivazione riguardante la determinazione delle quote da pagare. La rettifica è stata approvata dalla Maggioranza (presenti 17, favorevoli 12, contrari 5). Più discusso il terzo punto inerente la proposta presentata in Consiglio dalla Minoranza in merito ad una rivisitazione delle quote TARES da pagare per le utenze non domestiche. La Consigliera Anna Iaccarino ha proposto l’azzeramento del coefficiente Kc per quelle categorie maggiormente colpite, con l’intento di operare una redistribuzione della TARES, raggiungendo così, per dette categorie, una riduzione tra il 6,9 e l’8,9 Euro/mq a fronte di un aumento per le altre categorie. L’Assessore Daniele Acampora e l’intera Maggioranza rigettano la possibilità che si possa operare un distinguo così forte tra le categorie di utenze non domestiche (alcune con applicazione del coefficiente Kc pari allo 0% ed altre al 100%). L’Assessore Acampora ha ribadito la già annunciata riduzione in bolletta, a partire dalla terza rata del 2013, per quelle categorie di utenze non domestiche maggiormente colpite. «Questa riduzione – spiega l’Assessore Acampora – verrà applicata solo alle 3 categorie particolarmente interessate dagli aumenti consentendo l’agevolazione del 30% del coefficiente Kc per quelle categorie che si avviano ad un piano di riduzione dei rifiuti. Tale agevolazione porterà ad una diminuzione in bolletta di 5,00-5,50 Euro/mq». La Maggioranza ha affermato di condividere la linea proposta dall’Assessore Acampora che porterà ad una decurtazione del 30% della quota variabile dell’attuale TARES già dal 2013 per quelle categorie particolarmente interessate dall’aumento.
Intervenuti sulla questione anche il Sindaco Giovanni Ruggiero, l’Assessore alle Attività Produttive Vincenzo Iaccarino e il Consigliere Giovanni Iaccarino che, prendendo atto della comune volontà di Maggioranza e Minoranza di fare tutto quanto è possibile per alleggerire la situazione di quei commercianti particolarmente gravati dalla Tares, hanno chiesto ai Consiglieri di Opposizione il ritiro della proposta ritenendola non accettabile nella forma attuale e hanno manifestato la propria disponibilità ad un incontro a breve sia con l’Ufficio preposto sia con i Consiglieri di Opposizione per verificare se esistono margini di miglioramento. Tale incontro informale è stato fissato per il giorno martedì 22 ottobre alle ore 17.00″. (comunicato stampa)