Indulto e Amnistia…Ma allora Napolitano si lascia ispirare da Raffaele Lauro!

Stampa
Raffaele Lauro

Raffaele Lauro

ROMA – Oggi il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha lanciato un forte e pressante invito al Parlamento affinchè vari indulto e amnistia per “sfollare” le carceri italiane ormai prossime al collasso! L’appello del Presidente ha richiamato alla nostra memoria analogo intervento che, il 19 agosto scorso, è stato fatto dall’ex Senatore Raffaele Lauro (fondatore del Movimento “No all’Azzardo, Salviamo l’Italia) e che abbiamo pubblicato su questo blog.

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano

Lauro prospettava il varo contestuale di tre provvedimenti per far uscire l’Italia dalla crisi istituzionale, oltre che politica e socio-economica, in cui versa: fra di essi appunto indulto e amnistia, ma accompagnati dalla riforma elettorale per portare rapidamente il Paese alle urne e intraprendere così la strada della rinascita. L’insistenza di Napolitano sul tema dell’indulto e dell’amnistia ci induce a riproporre il post perchè non è certa la prima volta che constatiamo questa convergenza di intenti tra Lauro e Napolitano su temi decisivi per le sorti del Paese e che abbiamo puntualmente documentato lungo tutto l’arco della trascorsa legislatura su questo blog. Un motivo in più per accogliere e divulgare gli interventi del prof. Lauro che, dal suo osservatorio romano, rappresenta indubbiamente una delle voci istituzionalmente più illuminate e che potrebbe assurgere a ruoli di grandi responsabilità in un’assemblea costituente (anch’essa proposta a suo tempo da Lauro e in seguito rilanciata dallo stesso Napolitano) che riscriva con grande senso di responsabilità e di coerenza costituzionale le fondamenta della nostra Repubblica se davvero si vuole voltare pagina e guardare con fiducia a un futuro migliore per l’Italia.

Lauro e Amnistia