Scelta Civica, tanti napoletani alla festa “cambiamo l’Italia”

Stampa

bannerfestasceltacivicaCAORLE – E’ folta la delegazione di napoletani che in queste ore ha raggiunto Caorle, località di mare dell’alto Adriatico in provincia di Venezia, dove sta per prendere il via la prima Festa nazionale di Scelta Civica che, sul tema “Cambiamo l’Italia”, nel segno di una visione globale del Bel Paese e di un confronto aperto e democratico con  importanti esponenti della politica, delle istituzioni, della società e dell’imprenditoria, metterà in piedi l’intensa tre giorni di dibattiti e approfondimenti politici che andrà a sviscerare non solo le questioni “chiave” che in questo momento interessano l’Italia quali l’economia e lo sviluppo, l’emergenza occupazione e il lavoro, ma anche temi strategici come la cultura e l’ambiente, la società e la sanità, la giustizia e la sicurezza. A capo del gruppo partenopeo il segretario provinciale SC Napoli Michele Riggi, che oggi pomeriggio è stato a confronto, unitamente agli altri responsabili regionali e provinciali, con Andrea Causin (responsabile organizzativo SC), con Gregorio Gitti (responsabile Enti Locali SC) e con Gianfranco Librandi  (responsabile Finanziario SC) per la definizione della imminente campagna iscrizioni che porterà al radicamento del partito su tutto il territorio nazionale.
“In Campania e nella provincia di Napoli in particolare continuiamo a registrare una crescita di consensi perché alla gente sono sempre più evidenti i benefici che le lungimiranti scelte operate dal precedente governo guidato da Mario Monti stanno avendo sull’Italia e oggi siamo a Caorle anche per ribadire che è necessario modernizzare il nostro Paese con riforme radicali che la rendano più forte, più giusta, più semplice e più bella e perché le generazioni future possano vedere nella loro terra il luogo dove vivere e lavorare e non dal quale continuare a scappare”,  afferma Michele Riggi, segretario provinciale SC Napoli. Diversi gli interventi dei rappresentanti napoletani in programma nella giornata di domani (sabato), con la partecipazione di Luigi Greco, imprenditore e capogruppo Scelta Civica nel consiglio comunale di Castellammare di Stabia al dibattito “Il nuovo e l’altro Sud” previsto alle ore 9.30 e che sarà coordinato dall’On.Antimo Cesaro e dalla Sen.Angela D’Onghia e al quale parteciperanno anche Luigi Bosco (presidente dell’ass. Terra del Sud) e Giuseppe Reale (direttore Museo Arca); e del deputato e vicepresidente di Scelta Civica Luciano Cimmino (patron Carpisa e Yamamay), che domani pomeriggio alle ore 16.30 interverrà al convegno: “Sviluppo e competitività. Il ruolo dell’Italia in Europa e nel Mondo”, con la partecipazione del viceministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda, dello stilista e imprenditore Brunello Cucinelli, dell’amministratore delegato FIAMM Stefano Dolcetta, dell’amministratore delegato Harmon&Blaine Domenico Menniti, dell’amministratore dellegato Lodato spa Francesco Senesi e del presidente di Federlegno Roberto Snaidero e con il coordinamento di Dario Di Vico, giornalista del Corriere della Sera (Ufficio Stampa Scelta Civica Napoli)