Sant’Agnello, Gnarra: “pronto per le primarie e per il voto”

Stampa
Sant'Agnello - Liberi e Uguali

Sant’Agnello – Liberi e Uguali

SANT’AGNELLOPietro Gnarra, ex vice sindaco e oggi consigliere di opposizione insieme a Gian Michele Orlando e Antonino Coppola, ha riunito amici e sostenitori di “Liberi e Uguali” per trascorrere una serata insieme, per fare il punto sull’attività amministrativa e per annunciare la sua candidatura alle prossime “primarie” del centro-sinistra in vista delle elezioni politiche che presumibilmente si svolgeranno nel 2014 quando, evidenzia Gnarra, “...potrebbero svolgersi anche nuove elezioni a Sant’Agnello. Il nostro è un gruppo sano, che sull’esperienza elettorale ha costruito un rapporto di amicizia e di comune impegno, al di là anche delle collocazioni politiche, al servizio della città – spiega GnarraSe dovessi ricandidarmi per le elezioni non avrei dubbi: lo rifarei di nuovo con tutti gli amici di Liberi e Uguali e non è detto che non torneremo alle urne prima del tempo anche a S.Agnello, magari anche l’anno prossimo con l’aria che tira e con i problemi che ci sono e che sono anche seri e questa volta sono certo che vinceremo!

gruppoHo voluto cogliere l’occasione di questa serata per condividere il mio prossimo impegno politico ed elettorale: la candidatura alle primarie di coalizione per il centro sinistra per la scelta dei candidati alle politiche. Questa volta mi sono organizzato con tanti amici che mi hanno incoraggiato a partecipare a questo esercizio di democrazia con l’obiettivo di guardare oltre Sant’Agnello, ma per attuare anche per S.Agnello e per la Penisola Sorrentina una politica nuova di cui c’è forte il bisogno…Le delusioni dei Santanellesi sono già tante per le promesse e per gli impegni non matenuti. I problemi sono seri e potrebbero anche provocare una crisi di questa maggioranza che si fa male da sola e con le sue scelte danneggia i Cittadini: basta guardare quanto è avvenuto per il traffico e per la Tarsu, scelte che come opposizione stigmatizziamo e denunciano pubblicamente“. Una serata nella quale anche l’ex sindaco Gian Michele Orlando e l’ex assessore Antonino Coppola hanno fatto il punto sull’azione amministrativa di “Liberi e Uguali” annunciando altre verifiche sull’operato dell’Amministrazione e dei vari Assessori. Spiega Orlando: “...il caso della Tarsu è semplicemente scandaloso, il sindaco che è anche assessore provinciale ha il dovere di spiegare la logica di aumenti che penalizzano le famiglie e privilegiano attività imprenditoriali… Gli Assessori stanno facendo i conti con problemi che ne evidenziano tutti i limiti e, per ora, fermiamoci qui! Agli annunci di Sagristani seguono comportamenti incoerenti: doveva rivoluzionare i dirigenti, additati come il male assoluto, invece ha lasciato tutto com’era, anzi ne ha fatto un altro alla faccia del contenimento della spesa pubblica. Ma presto i Santanellesi, che già si sono pentiti di questo voto, si accorgeranno di come stanno effettivamente le cose e sono daccordo con Pietro: dobbiamo essere pronti a tornare alle urne perchè le cose non stanno assolutamente bene e il Paese questa volta non si farà prendere in giro da nessuno“.