Quanto costa e chi ci guadagna a organizzare un premio letterario!

Stampa

indexPIANO DI SORRENTO – Mentre si stenta a trovare risorse finanziarie sufficienti per gestire strutture pubbliche come Villa Fondi, il Comune di Piano di Sorrento riesce ad aggiudicarsi un cospicuo finanziamento regionale, a valere sui fondi comunitari, per organizzare la 18° edizione di un premio letterario che costerà alle casse pubbliche la bellezza di 190 mila euro (di cui 160 erogati dall’Assessorato al Turismo della Regione Campania). Il 12 settembre scorso la Giunta Comunale (assenti il vice sindaco Salvatore Cappiello e l’assessore Vincenzo Iaccarino) ha approvato la delibera del Piano Esecutivo della manifestazione che si svolgerà nel mese di ottobre, un format artistico di proprietà di Mario Esposito che è stato scelto dall’Amministrazione di Piano quale volàno per il turismo autunnale nella cittadina costiera. Fra la prima e la seconda deliberazione, cioè fra il piano generale presentato dal Comune alla Regione per chiedere il finanziamento e quello esecutivo ci sono differenze di non poco conto su cui almeno l’Opposizione e la Commisione Trasparenza, ci si augura, sviluppino un approfondimento. Soffermiamoci ad esaminare il dettaglio di questa spesa in modo da farci un’idea dell’operazione e dei beneficiari di una manifestazione sulla quale sembrano convergere troppi e forti interessi, tanto che è evidente che la Regione Campania non ha istruito a regola d’arte il progetto, altrimenti ne avrebbe rilevato quantomeno le incogruenze macroscopiche.

comunitàSe la Commissione Europea avesse questi atti corredati da una semplice relazione di accompagnamento, probabilmente non revocherebbe il solo finanziamento concesso dalla Regione al Comune di Piano, ma procederebbe a una revisione di tutti i finanziamenti sin qui erogati e che assommano a circa 4 milioni di euro per analoghe iniziative. Per capire: nella scheda progettuale redatta dal Comune di Piano di Sorrento (il quale Comune è il diretto ed esclusivo destinatario del finanziamento) e inoltrata alla Regione Campania vengono sviluppate nei dettagli le argomentazioni a supporto della coerenza tra gli obiettivi dell’iniziativa e le finalità del contributo regionale. Ebbene i proponenti hanno osato scrivere quanto segue: “Dall’evento proposto si attendono flussi turistici nell’intera Penisola Sorrentina stimabili in maggiori arrivi e maggiori presenze complessive (che includano anche quelle provenienti dalle aree interne e/o dirette verso esse) pari a 100.000 unità. Si stima che i flussi previsti concorreranno ad aumentare le presenze medie in Penisola Sorrentina nel mese di ottobre dello 0.20%- 0,25%”. Di fronte a una tale potenza di attrazione turistica quale Assessore Regionale (e per lui i suoi tecnici ed esperti) avrebbe potuto negare il cospicuo finanziamento? Quando si passa al Piano Esecutivo, quello approvato dalla Giunta comunale di Piano il 12 settembre scorso, questa voce risulta così modificata dai proponenti l’iniziativa: “Dall’evento proposto si attendono flussi turistici nell’intera Penisola Sorrentina stimabili in maggiori arrivi e maggiori presenze complessive (che includano anche quelle provenienti dalle aree interne e/o dirette verso esse) pari ad una media di 1000 unità ad evento con un ulteriore incremento nei giorni successivi per la mostra che resterà aperta per tutto il periodo del festival. Si stima che i flussi previsti copriranno la seconda metà di ottobre che è il periodo scelto dal festival (16-26 ottobre). Sorvoliamo su tutto il resto e sugli altri numeri, perchè il dato significativo è rappresentato dall’effetto che un evento di tale portata è destinato a produrre in termini di nuovi arrivi turistici, italiani e stranieri in loco! Crediamo che tutti coloro che hanno approvato questo programma abbiano il dovere di fornire una spiegazione credibile sull’operazione che non può assolutamente passare inosservata!

euroFATTIBILITÀ FINANZIARIA

Piano Finanziario dell’evento-intervento:

USCITE TOTALI: € 190.000,00
ENTRATE: Finanziamento Regione Campania: € 160.000,00
Quota Comune di Piano di Sorrento e finanziamento privato di servizi € 30.000,00
TOTALE: € 190.000,00 (Centonovantamila)

Voci di spesa:

  • Direzione artistica e scrittura del format: € 15.000,00
  • Coordinamento generale e produzione esecutiva: € 5.000,00
  • Produzione esecutiva: € 1.000,00
  • Coordinamento generale incentivo produttività Dr. Carlo Pepe: € 4.000,00
  • Assistenza tecnica alla produzione e realizzazione iniziativa Extra Moenia incontri Lacco Ameno Ischia: € 25.000,00
  • Assicurazioni: € 1.800,00
  • Addobbi con operazioni di montaggio e smontaggio: € 8.200,00
  • Gemellaggio esclusivo con il Premio Domenico Rea ®: € 15.000,00
  • Utilizzo location Teatro, produzione, allestimenti, professionalità: € 21.000,00
  • Nolo del Teatro delle Rose per serata finale: € 5.000,00
  • Regista Irlando Massimo: € 1.500,00
  • Attrezzature e trasporti eventi collaterali: € 14.500,00
  • Casting e compensi/gettoni per la partecipazione degli artisti e dei premiati: € 40.000,00
  • Direzione casting: € 33.500,00
  • Compenso Vittorio Sgarbi: € 3.000,00
  • Compenso Carlo Lucarelli: € 3.500,00
  • Logistica e organizzazione serata finale: € 22.700,00
  • Segreteria organizzativa e cerimoniale serata finale: € 4.700,00
  • Servizio di reclutamento patrocini, adesioni e assistenza per premiati ed ospiti: € 4.800,00
  • Ospitalità: € 1.000,00
  • Servizi Intrattenimento per serata finale: € 10.000,00
  • Siae: € 500,00
  • Acquisto copie volume “Nel nome del Figlio”, Vittorio Sgarbi, Bompiani e spese spedizioni: € 1.700,00
  • Piano di comunicazione: € 30.000,00
  • Realizzazione strumenti artistico-editoriali n° 1000 copie: € 5.000,00
  • Realizzazione rivista/annuario del premio (brochure) n° 1000 pz: € 1.500,00
  • Realizzazione di n° 150 manifesti per serata finale e n° 5 gigantografie: € 500,00
  • Promozione su web e su network radio e/o tv nazionali e/o regionali: € 4.000,00
  • Produzione audiovisiva serata finale: € 19. 000,00
  • MOSTRA L’INCANTO DELLE SIRENE E PREMIO LAB: € 25.300,00
  • Utilizzo spazi Villa Fondi: € 10.000,00
  • Allestimento e organizzazione degli spazi espositivi: € 14.300,00
  • Personale custodia museo: € 1.000,00
  • Coordinamento del personale: € 6.000,00
  • Personale: € 5.000,00
  • Incentivo produttività Sig.ra Cecilia Santovito: € 1.000,00

Entrate tot. € 190.000,00 (centonovantamila)
Finanziamento richiesto alla Regione: € 160.000,00 (centosessantamila)
Diretta partecipazione finanziaria dell’ente proponente: € 10. 000,00 + € 15.000,00 (spese di gestione: personale e strutture) = € 25.000,00 (venticinquemila)
Altri eventuali contributi e/o finanziamenti pubblici/privati: € 5.000,00 (cinquemila) – Fornitura diretta di servizio noleggio teatro