Sorrento: tutto regolare al Parcheggio Lauro, assolti gli otto imputati

Stampa

SORRENTO – Il primo a darne notizia è stato Salvatore Dare su Metropolis: tutti assolti gli accusati di aver realizzato il parcheggio Achille Lauro a Sorrento utilizzando cemento armato scadente. Tirano un sospiro di sollievo  gli otto imputati che rano stati rinviati a giudizio dopo un’inchiesta che aveva sollevato gravi dubbi sulla sicurezza della struttura, ma nello stesso tempo aveva sempre trovato i presunti responsabili tenacemente in difesa del proprio operato. I sospetti della Procura non hanno retto alla verifica processuale e è scattata l’assoluzione “perché il fatto non sussiste“. Si chiude questa pagina giudiziaria per Antonio Elefante, direttore dei lavori, Guido Imperato, ingegnere capo del Comune di Sorrento e responsabile del procedimento, Alberto Dal Lago, Vincenzo Molino, Ciro Vanacore, Raffaele Gargiulo, Antonio Brancaccio.