Anche il giudice Claudio D’Isa nel collego della Cassazione che giudicherà Berlusconi

Stampa

ROMA – Anche il giudice Claudio D’Isa di Piano di Sorrento sarà chiamato a decidere il destino giudiziario – e politico – di Silvio Berlusconi quando il 30 luglio 2013 si riunirà la Sezione Feriale della Cassazione per decidere sulla conferma o meno della condanna per frode fiscale (4 anni di pena e 5 di interdizione dai pubblici uffici). Il Presidente è Antonio Esposito. L’accusa sarà rappresentata dal sostituto procuratore generale Antonello Mura, mentre il relatore è Amedeo Franco e giudici a latere sono Claudio D’Isa, Ercole Aprile e Giuseppe De Marzo.

Nessun componente del collegio fa parte di correnti di sinistra della magistratura, mentre la sua composizione è casuale in quanto è stata costituita con decreto del primo presidente Giorgio Santacroce per la durata della sezione feriale che va dal 22 luglio al 14 settembre.