Anche la costiera ha il suo Ercolini si chiama antonino esposito

Stampa

Oggi Repubblica dedica un articolo al Comune di Capannori, in Toscana, dove grazie a Rossano Ercolini, maestro elementare di recente insignito negli Stati Uniti del prestigioso premio “Goldman Environmental Prize” definito il “Nobel per l’ambiente“, i rifiuti non sono più “spazzatura“, ma una “risorsa” attraverso una scrupolosa raccolta differenziata e a politiche di riduzione del rifiuto che hanno coinvolto l’intera Città diventata capofila in Italia delle cosiddette Città a Rifiuti Zero. Da qualche anno a questa parte anche la Penisola Sorrentina ha intrapreso questo percorso grazie all’iniziativa di Antonino Esposito, geometra di Massalubrense e fondatore dell’Associazione “Una Stella per l’Ambiente“, divenuto un testimonial e tra i più impegnati e autorevoli interpreti in Italia di questa filosofia civica improntata alle buone prassi nella gestione del rifiuto attuando una concreta politica di “sostenibilità ambientale” applicata al ciclo dei rifiuti….

Attraverso la catena Zero Zaste che in Italia aggrega Comuni, Associazioni, Cittadini, Imprese e tutti coloro che applicano la filosofia del “rifiuto zero” promossa dal prof. Paul Connett si sta realizzando un processo di “sana contaminazione culturale” per la quale proprio nei giorni scorsi è stata realizzata un’importante iniziativa tra Napoli e Capri organizzata da Esposito: la proiezione del film “Trashed verso Rifiuti Zero” il film di Candida Brady con le musiche di Vangelis, interpretato dal premio Oscar Jeremy Irons.

Un film di denuncia con una missione importante: educare le comunità alla sostenibilità parlando di un argomento difficile e fastidioso, ma non più rinviabile.  “La civiltà Zero Waste/Spreco Zero è alla nostra portata ed è propedeutica alla sopravvivenza dell’intero pianeta. Salute ed esistenza del genere umano sono in pericolo.

Obbligo per tutti lottare per il cambiamento verso un mondo più sostenibile. Migliore – spiega Esposito – Trashed è l’evento ambiente dell’anno, ci siamo impegnati affinché le persone si sforzassero di capire l’importanza del messaggio che il film-documentario vuole trasmetterci e così è stato, abbiamo fatto il tutto esaurito, è stato molto emozionante e a breve vi saranno altre proiezioni”. A Capri è stato consegnato il premio “Una stella per l’Ambiente” a Cristina Gabetti di Striscia la Notizia.

http://www.youtube.com/watch?v=f1Qx_axyrdY&feature=youtu.be

Rossano Ercolini e la Città a Rifiuto Zero