Castellano: il Movimento 5 Stelle è “integralista” nel non schierarsi…

Stampa

di Nello Castellano

Egregio Direttore di Politica In Penisola,
Il MoVimento 5 Stelle, come il signor Pane ben dovrebbe essere a conoscenza, è uno schieramento politico nazionale che ha principi e regole. Poche ma chiare. Nel momento in cui una persona sceglie di fare parte di una realtà politica deve rispettarne democraticamente i principi e le scelte che la maggioranza di quella realtà decide di darsi.
Non è possibile scegliere di stare nel Movimento a seconda della personale convenienza e di andare a ruota libera quando quello che la maggioranza del Movimento decide non si addice alla propria visione…
E’ puramente una questione di coerenza. Il signor Pane dovrebbe avere ben chiaro che il M5S è “integralista” dal punto di vista del NON SCHIERARSI in ogni caso a favore di partiti politici o di liste civiche che NON siano certificate secondo i criteri del Movimento e che non ne condividano il programma.

Nel momento in cui il signor Pane ha scelto di appoggiare un gruppo politico differente dal MoVimento 5 Stelle, cosa del tutto legittima, se ne deduce che lui ha di fatto scelto di di tagliarsi fuori dal Movimento 5 Stelle stesso, nonostante il fatto che lui se ne dichiari ancora facente parte. Per intenderci: un po’ come dichiararsi cattolico per poi andare a pregare in moschea.

Fermo restando che è un suo diritto quello di votare e/o promuovere un altro gruppo politico, invitiamo a questo punto il signor Pane è ad aderire appieno al gruppo politico facente capo al signor Orlando.
Per quanto riguarda il gruppo “Penisola 5 Stelle”, vorremmo chiarire che siamo un gruppo di attivisti dell’intera Penisola che vuole risolvere in maniera organica le problematiche che investono l’intera Penisola: problemi come il traffico, la scuola, la sanita’ pubblica, l’acqua, il turismo e l’economia, non sono problemi “spezzettabili” e gestibili in maniera contingentata da un singolo comune e/o da un movimento di un singolo comune.

“Penisola 5 Stelle” nasce come movimento atto a superare la mentalità campanilistica che ha diviso le nostre realtà territoriale da ben troppo tempo (fatto conveniente alla vecchia classe politica) non consentendo la risoluzione di problemi endemici che da troppo tempo affliggono la nostra terra a discapito dei cittadini.

“Penisola 5 Stelle” non “gestisce” alcun che: chi lo dice o è ignorante di come il Movimento davvero funziona o fa il finto tonto facendo finta di non capire. Gli attivisti a 5 stelle non hanno interesse se non quello di realizzare qualcosa di positivo per la Penisola, cosa che non possiamo dire di altri individui che in passato hanno già tentato di cavalcare opportunisticamente l’onda del MoVimento 5 Stelle per carrierismo politico ed interessi economici personali.