Sabato all’Hotel La Pace è di scena “Sant’Agnello prima di tutto”

Stampa

SANT’AGNELLO – E’ in pieno svolgimento la campagna elettorale amministrativa che chiamerà alle urne i cittadini di Sant’Agnello il prossimo 26 e 27 maggio per eleggere il sindaco e il nuovo consiglio comunale composto da dieci consiglieri. Una cura dimagrante imposta dalla nuova legge elettorale e che trova la sua prima applicazione nel Comune della Costiera chiamato alle urne.
Domani, 3 maggio, si gioca una prima partita: la nomina degli scrutatori che costituiranno, insieme ai presidenti, segretari e rappresentanti di lista, i seggi a Piazza Municipio e nella sezione unica dei Colli di Fontanelle. Sulla nomina degli scrutatori si sono registrate forti polemiche alle elezioni politiche di febbraio. Per le amministrative è probabile che si replicherà visto che a scegliere gli scrutatori saranno, oltre al Commissario Prefettizio, gli ex consiglieri e candidati Attilio Massa e Arturo De Alteris e l’ex consigliere non ricandidato Gianni Salvati…

L’opzione che metterebbe tutti daccordo è quella di procedere a un sorteggio fra i componenti dell’apposito elenco comunale, allo stato però la discussione è ancora aperta a qualsiasi soluzione! Intanto sabato 4 maggio 2013, alle ore 18.30 presso l’Hotel La Pace, si presenta la lista “Sant’Agnello prima di tutto” che candida alla carica di sindaco Pietro Sagristani alla testa di una lista che propone cinque amministratori uscenti e cinque new entry di cui tre donne.

Un ritorno sulla scena amministrativa locale dopo i dieci anni da sindaco (1998-2008) e quella che è stata considerata da sempre una parentesi imposta dalla legge sulla incandidabilità dopo il doppio mandato. Sagristani non vede l’ora di tornare alla guida della municipalità e in questo senso ha attrezzato una lista che risponde in tutto e per tutto ai requisiti che ha posto alla base del suo programma: l’amore per Sant’Agnello e la voglia di lavorare per la sua crescita ripartendo dall’ormai lontano 2008 per ripristinare la “Sant’Agnello che è stata”.
Suoi bracci destra in questa operazione Pasquale Esposito, Antonino Castellano che coordinano la lista.