Successo dell’avv. Luigi Alfano, a Valcaccia revocata la misura cautelare

Stampa

PIANO DI SORRENTO – Antonino Valcaccia, uno dei sei dipendenti comunali di Piano di Sorrento finiti nell’indagine della Magistratura sull’assenteismo nella pubblica amministrazione ha ottenuto la revoca della misura cautelare inflitta dal giudice al posto dell’arresto domiciliare e consistente nell’obbligo di firma quotidiana presso la Caserma dei Carabinieri. L’annuncio l’ha dato l’avv. Luigi Alfano, difensore di fiducia di Valcaccia, che con una memoria difensiva di oltre 100 pagine ha convinto il giudice sull’inopportunità di questo provvedimento restrittivo cominciando a smontare l’ipotesi accusatoria.

A questo punto anche per gli altri dipendenti si alleggerisce la posizione giudiziaria stando alle indiscrezioni trapelate raffrontate con le specificità di servizio svolti da ciascuno. L’avv. Alfano evidentemente soddisfatto per la decisione del giudice è convinto di poter dimostrare l’innocenza del proprio assistito.