A Meta la XXVI Festa internazionale della Primavera

Stampa

META – L’Associazione Culturale Cypraea impegna il mondo giovanile perché diventi operatore fattivo di una società sana finalizzata alla tutela del territorio, al rispetto delle molteplici realtà sociali, al diritto di una sana alimentazione e alla stabilità dei popoli nel respiro della Pace. Per la XXVI edizione della Festa Internazionale della Primavera il tema è “A scuola di cuore con Cio’Cio: Ambiente, alimentazione e salute” Gia’ premio del Presidente della Repubblica questo evento ha avuto il sostegno della Fondazione del Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia dei Comuni di Meta, di Piano di Sorrento e di Bari e la collaborazione del GIEC (Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche).  Cecilia Coppola, presidente dall’Associazione, spiega: “La terra va custodita e rispettata come bene assoluto e dono prezioso del Creato…

Siamo orgogliosi di essere riusciti a completare il percorso didattico iniziato nel 2012 sulla tutela della salute nel ciclo della crescita di ogni ragazzo, che deve sapersi relazionare con la protezione del benessere del proprio corpo, in particolare del cuore.

Abbiamo operato con professionalità e con un volontariato encomiabile anche da parte dei docenti, con un entusiasmo fattivo, avvicinando i giovanissimi alla medicina di emergenza con lezioni pratiche da parte del GIEC e focalizzato la loro attenzione sul rispetto delle regole per una sana alimentazione e sull’importanza del movimento e dello sport.

Siamo convinti che i giovani hanno bisogno di fiducia e di incoraggiamento per diventare adulti responsabili e programmare un futuro dove la vita materiale e spirituale offra serenità, lavoro e realizzazione dei propri obiettivi. Non allontaniamoli dalle proprie radici  territoriali e in questo tempo così fragile per la carenza di valori e per la complessità di situazioni di emergenza sociali adoperiamoci che non conoscano il dolente cammino dell’emigrazione!”

Giovedì 30 Maggio al Bleu Village a Meta alle ore 10,00  le delegazioni delle Scuole premiate si incontreranno e parteciperanno a momenti articolati sulle tematiche ambientali, alimentari e sportive grazie all’organizzazione di laboratori ludico-didattici quali  dalle ore 10,00 alle  ore 14.30 laboratori ludico-didattici:

“Comunichiamo attraverso le immagini” alunni del corso figurativo del prof. Luigi Ioviero Liceo Artistico “ F. Grandi” – Sorrento
“Ambiente e Natura: un mare che esige regole e rispetto” Capitaneria del Porto  Piano di Sorrento – Castellammare e Istituto Nautico “ Nino Bixio” di Piano di Sorrento
“A scuola di cuore con Cio’Cio’”  Equipe Cardiologi   “GIEC” presidente prof. Maurizio Santomauro
” Lotta allo Spreco – Polpette Salvapane” Slow Food – condotta costiera sorrentina e Capri 606
“ A tavola Picnic primavera” con l’Associazione Cuochi Penisola Sorrentina presidente Antonino Morvillo
“ Come si fa il latte” Caseificio Gustami di Staiano Antonio di Casa Paola Vico Equense
“ Il miele e le candele ecologiche “Azienda apistica “ La fattoria Biagino” via Bisignano – Napoli
“ Costruiamo riciclando” Istituto Comprensivo “Sancia D’Angiò – Trecase
“ Corpo e movimento” alunni del 57° Circolo Didattico “ San Giovanni Bosco” Ponticelli -Napoli e dell’Istituto Polispecialistico “ San Paolo” – Sorrento
“L’atelier del cuore: canto, disegni e scrittura” Conservatorio “Santa Maria della Misericordia,“ Circolo Didattico di Sorrento “ VittorioVeneto – Cattedrale ”, Scuola Elementare Primaria “ San Michele”- Piano di Sorrento.

Premio Cypraea “A scuola di cuore con Cio’Cio’: Ambiente, Alimentazione e Salute”agli alunni delle scuole selezionate. Inoltre sarà consegnato un defibrillatore all’ Istituto Comprensivo “ Sancia D’Angiò – Trecase  e al 57° Circolo Didattico “ San Giovanni Bosco” Ponticelli –Napoli.

L’impegno della Associazione. che costruisce sempre maggiore attenzione nel mondo della scuola, ha permesso ad intere generazioni di giovani di  fare amicizia e confrontarsi con i coetanei di etnie diverse, di scoprire antiche tradizioni, nuovi contatti sociali, programmi comunitari e di prepararsi alla vita con maturità e pari diritti, senza che armi e violenza si sostituiscano alle parole degli uomini.

Abbiamo nelle nostra penisola sorrentina questo cantiere di Cultura nel senso più ampio del significato che ci inorgoglisce e ci aiuta a resistere in un momento dove la Scuola viene depauperata nella sua struttura didattica e formativa.

La Festa della Primavera coinvolge alunni e docenti non solo della nostra Italia ma di numerose parti del mondo in un messaggio di conoscenza delle diverse culture storiche, ambientali, alimentari e quello che più conta dell’importante messaggio di Pace e di rispetto delle varie etnie ricordandoci che di qualunque colore sia la nostra pelle, di qualunque credo e religione il nostro cuore siamo tutti figli del Pianeta Terra.